Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Adsense o Affiliazioni Pay Per Sale?

Adsense o Affiliazioni Pay Per Sale?


Prima di entrare nel vivo di questo articolo, voglio ringraziare Roberto che mi ha permesso di scrivere questo Guest Post sul suo fantastico Blog che ormai non riesco più a fare a meno di seguire.

***********

Quando iniziai anni fa la mia conoscenza sul guadagno online, pensavo che l’unico modo per guadagnare era quello di utilizzare Google Adsense.  Avevo conosciuto Robin Good, tramite uno dei suoi video:

In questo video Robin ha raccontato la sua storia, anche se la narra in terza persona, e ha spiegato come fa oggi, dopo anni ed anni di lavoro a percepire uno gran bello stipendio da internet attraverso un’unica risorsa: Google Adsense.

Affascinato dalla sua storia, allora mi sono subito rimboccato le maniche, ho aperto un Blog, e ci ho piazzato all’interno le pubblicità Adsense. Sapevo che per aspettare dei risultati dovevo attendere, così ho atteso.

Passa un mese, due, e ancora niente. Passano tre mesi, poi quattro, e inizio a vedere i primi centesimi sul conto G. Adsense. Ma poi mi sono chiesto: vale la pena fare tutto questo sforzo per qualche centesimo al giorno?? Scrivere contenuti unici, curati nei dettagli, lavorare anche 2 o 3 ore su di un post per qualche click che porta poi il lettore via dal mio sito?

Già, il mio blog era dedicato ad una nicchia dove c’erano pochi inserzionisti, ed oltre a venir pagato poco, gli annunci erano anche poco contestuali. Così ricevevo pochi click, e quella volta che li ricevevo non guadagnavo niente.

Ero rimasto un po’ deluso… com’è che quel Robin Good lì guadagnava centinaia di euro al giorno ed io non riuscivo ad arrivare neanche ad 1 euro?

Così decisi di acquistare guide che mi aiutassero ad ottimizzare i guadagni di Adsense, lessi anche guide online come questa ma nonostante ciò, i miei guadagni non si smobilitarono più di tanto.

Dato che Adsense non rendeva, allora decisi di cambiare il sistema di guadagno. Mi informai, e capii che c’erano soluzioni di tutti i tipi, e prima di trovare la giusta soluzione di guadagno, bisogna fare molti test. Io il mio primo test l’avevo fatto con Adsense e avevo letteralmente fallito. Non mi rimaneva altro che provare con le affiliazioni di vendita di prodotti.

Dovevo capire in che modo si potevano sfruttare le Affiliazioni e come queste avrebbero potuto rivoluzionare i miei guadagni.

Così, decisi di affiliarmi ad un programma molto valido in grado di darti una percentuale piuttosto elevata per ogni Ebook venduto. Da allora non ho mai abbandonato quel programma d’affiliazione ma soprattutto non ho mai abbandonato questo sistema di guadagno che reputo vincente.

Coclusione: Non sempre Google Adsense può andare bene per tutti i Blog, per tutte le nicchie, per tutti gli autori ecc.. Adsense va bene se ci sono una serie di circostanze favorevoli. Carlo D’angiò definisce Google Adsense “la tattica del primo giorno“, e questo video fa capire il suo disappunto verso questo metodo di monetizzazione:

Ogni Business ha bisogno del suo metodo di monetizzazione e questo deve essere testato. Io ho provato con le Affiliazioni e mi sono trovato molto bene. E tu, quale metodo utilizzi?

Krikko, autore del blog Guadagno col blog


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
6 Commenti
  • Roberto

    Grazie Krikko per l’ottimo guest post! La parte iniziale penso sia la storia di molti blogger o webmaster, ora non resta che sperimentare la seconda, proverò sicuramente le affiliazioni pay per sale!

  • Krikko

    Grazie a te Roberto per questa possibilità! E’ sicuramente un metodo molto redditizio per me, e per molti altri, e spero che lo diventi a breve anche per te Roberto! 😉

  • Francesco

    scusa roberto ma ai banner va messo il nofollow? e ai link interni? e a quelli esterni? puoi chiarirmi questi dubbi? grazie

    • Roberto Iacono

      Ai banner metti il nofollow, ai link interni no, a quelli esterni neanche (se non puntano a pubblicità… io dovrei rivedere tutti i miei link :))

  • Francesco

    è una fucina d idee questo blog!

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614