Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Campi personalizzati in WordPress: esempi concreti d’utilizzo

Campi personalizzati in WordPress: esempi concreti d'utilizzo


Hai aggiunto o vuoi aggiungere i campi personalizzati in WordPress ma… non hai ben chiaro a cosa possono servire?

Bene, ora ti mostro qualche esempietto reale così da capirne le infinite potenzialità.  Ti si illumineranno gli occhi :)

Aggiungere un’immagine come Thumbnail per slider

Può capitare di dover mostrare in qualche sezione speciale del sito un’immagine diversa da quella in evidenza, come ad esempio l’immagine per lo slider degli ultimi articoli.

Questo accade proprio per i temi Elegant Themes (ma non solo), dove è possibile scegliere che immagine mostrare nello slider semplicemente utilizzando il campo personalizzato con chiave ‘Thumbnail‘.

Campi personalizzati Elegant Themes

Ecco il risultato che ottengo nella mia sezione per i temi WP:

Risultato: elegant themes

Ecco un buon articolo che spiega come implementarlo.

Template personalizzato

È possibile cambiare il template da utilizzare anche per gli articoli (di default si può solo per le pagine). Io lo utilizzo per avere il massimo controllo sulla visualizzazione grafica di ogni singolo articolo. Ad esempio, per alcuni voglio la sidebar, per altri no. Per alcuni voglio il menù, per altri no.

In questo modo, dopo aver creato il file che crea il template desiderato, basta un semplice campo personalizzato per dire a WordPress di usare quel preciso template anzichè il classico single.php.

custom template

E questo è il risultato:

custom-template-ri

In alternativa (ed è molto più comodo), prova il plugin custom post template.

Oppure puoi anche utilizzare i custom field per riempire il template personalizzato, come viene spiegato in questo articolo dove viene creata una homepage personalizzata.

home_page

Un buon metodo se si deve preparare un tema per lasciare all’utente finale la possibilità di modificarne il contenuto con semplici click.

Aggiungere il rating

Vuoi aggiungere la possibilità all’autore di dare un voto al prodotto? Sempre per Elegant Themes:

rating di Elegant Themes

Oppure usa anche il plugin http://wordpress.org/plugins/author-post-ratings/.

Per avere un’idea di come realizzarlo, leggi questo.

Ecommerce a manetta!

I campi personalizzati sono fantastici per Ecommerce o siti del genere, dove è necessario mostrare un sacco di informazioni aggiuntive, come il prezzo, immagine correlate, codice prodotto e altre meta informazioni.

Ecco come si presentano i campi aggiuntivi del tema eStore (pardon, ma ho sottomano i temi di Elegant Themes. Sappi che ci sono anche temi gratuiti o Freemium che hanno queste funzionalità), utilizzando come prodotto un bell’iPhone 5.

eStore

E questo è il risultato:

risultato eStore

Data scadenza articoli

Anche gli articoli possono avere una “scadenza”.  Puoi rimuovere un articolo dopo una data ben precisa, ad esempio un articolo in evidenza per Natale che “scadrà” dopo il 25 Dicembre, oppure un articolo per un contest, o un codice sconto…

Leggi questo articolo dove troverai anche il codice php da utilizzare oppure quest’altro. In alternativa, usa il plugin Post Expirator.

Mostrare / Non mostrare qualcosa

I campi personalizzati sono anche molto comodi per scegliere se mostrare o meno qualcosa.

Io li uso per decidere se mostrare o meno:

  • la pubblicità
  • i post correlati
  • del testo prima o dopo ogni articolo
  • immagine in evidenza
  • informazioni prodotto
  • link particolari
  • testo speciale a fondo/testa articolo
  • crediti
  • ringraziamenti vari
  • umore

Come? Semplicemente aggiungendo il campo personalizzato che si vuole, ad esempio ri_custom_field:

ri campo personalizzato

Poi modifichi il file del tema corretto (leggi come e dove modificare WordPress) ed inserisci il controllo:

<?php $ri_custom_field_var = get_post_meta($post->ID, 'ri_custom_field', true); ?>
<?php if(empty($ri_custom_field_var)) : ?>
	Codice A
<?php else : ?>
	Codice B
<?php endif; ?>

Se il campo è vuoto, esegue il codice A, se il campo è pieno esegue B.

Come si può utilizzare? Beh, ad esempio per la pubblicità, se il campo è vuoto vuol dire che posso mostrarla (quindi inserisco il codice della pubblicità), se invece il campo è pieno, allora non mostro niente e non inserisco niente.

Ma l’utilizzo lo puoi tranquillamente stabilire te. Ti consiglio di dare il nome e il valore i più descrittivi possibili, così da capire immediatamente a cosa servono.

Una volta che avrai capito la potenzialità di questo modo di utilizzare i campi personalizzati, capirai che possono essere usati per fare qualsiasi cosa!

Cambiare lo sfondo e lo stile

Puoi impostare uno sfondo differente utilizzando un campo personalizzato.

Carica un’immagine bella grande e copiane l’URL.  Poi crea il custom field, ad esempio di nome background, ed inserisci come valore l’URL appena copiato.

Ora aggiungi questo codice nell’header (tra <head> e </head>) del file header.php.

<?php if (is_page() || is_single()) {

<?php $background = get_post_meta($post->ID, 'background', true);
if ($background) {
?>
<style type="text/css">body{ url(<?php echo $background; ?>) no-repeat fixed; }</style>

<?php }
}?>

La stessa cosa si può fare anche per lo stile, aggiungendo una classe diversa a seconda del post. In questo caso, dovrai armeggiare anche con un po’ di CSS. Leggi questo articolo per capire meglio.

Mostrare gli articoli che hanno un certo custom field

Per i più smanettoni, è possibile usare i campi personalizzati anche come “filtro”. Grazie al WP_Query, puoi creare un loop che mostri solamente gli articoli che hanno un determinato custom field.

Ad esempio:

$query = new WP_Query( 'meta_key=featured' );

Viene creata la query per mostrare tutti gli articoli che hanno come meta_key (chiave) la parola featured (in evidenza). Ottimo metodo per mostrare solamente i post in evidenza 😉

Testo sovrapposto all’immagine

sample-lead-title

Avere un testo che si sovrappone all’immagine può tornare utile. Ti rimando a questo articolo dove viene spiegato tutto il procedimento, codici compresi.

Aggiungere un video correlato

Altra funzionalità che mi è capitato di usare in passato (ed è molto utile per ecommerce particolari), inserire un video correlato.

Basta semplicemente aggiungere l’indirizzo del video in un campo personalizzato apposito e modificare opportunamente il codice del tema. Leggi questo articolo fatto molto bene anche se un po’ datato.

Se vuoi altre idee…

Se vuoi altre idee, ecco una bella lista di articoli davvero interessanti:

Plugin consigliato:

I campi personalizzati sono davvero potenti, l’unico limite d’utilizzo è la tua immaginazione!


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
8 Commenti
  • Ugo

    Ciao Roberto, volevo chiederti una cosa.

    Conosci un vero professionista che occupa di Article Marketing?

    Grazie per l’aiuto.

    • Roberto Iacono

      Ciao Ugo, non direttamente. Puoi cercare ottimi copywriter sui vari forum, o su blog a tema… ma poi bisogna vedere se sono specializzati in Article Marketing…
      (cerca PennaMontata, MySocialWeb ad esempio)

  • Francesca

    Ciao Roberto complimenti di nuovo per il blog è fatto veramnete bene :).
    Ti volevo chiedere un piacere stò personalizzando un tema di wordpress e nella home ho vari campi diviso a quadrati diviso in il più letto-leggi anche e In primo piano. Solo che non so come poter metter un max di 6 post dentro agli articoli in primo piano, qui dentro praticamente inserisce all’infinito mentre in quello per leggi anche sono riuscita a modificarla dal codice perchè ci stà la variabile :). mIca sai la stringa che dovrei aggiungere sotto a quello in prim piano perpiacere? Ti allego il codfice intero dell’index (dove potrai notare che sotto leggi anche ho fissato n°4 )

    Il più letto

    Leggi anche

    <a href="”>

    In Primo Piano

    <div class="box" id="post-” id=”post-“>

    <a href="” rel=”bookmark” title=”Permanent Link to “>

    Grazie mille

    • Roberto Iacono

      Ciao Francesca,
      leggi http://codex.wordpress.org/Class_Reference/WP_Query , prova con ‘posts_per_page’. Altrimenti lo limiti te con un semplice contatore $i e dici di mostrare gli articoli fino a che $i < N …

  • Tommaso

    Ciao Roberto,
    innanzitutto grazie mille per tutti i tuoi consigli che hanno permesso a me, e credo a tanti altri, di creare un proprio spazio sul web.
    Ti scrivo perchè vorrei inserire nel mio sito un’area riservata. L’intento è quello di avere tutte le pagine pubbliche (in lettura) ma rendere una singola pagina modificabile (in scrittura) da un solo utente. Per fare ciò, ovviamente, ho seguito le tue guide e installato User Access Manager. Ho creato un nuovo utente con autorizzazioni di “autore” e l’ho collegato al gruppo di UAM (dove ho selezionato “lettura” visibile a tutti e “scrittura” solo utenti del gruppo).
    Fatto ciò da amministratore ho creato la pagina e sulla destra ho selezionato l’accesso a quel gruppo. Quando l’utente si logga, però, vede la pagina correttamente ma non può modificarla. Secondo wp l’unica cosa che può fare è aggiungere nuovi post.
    Come faccio a permettergli di modificare la singola pagina? Sono due giorni che ci sto impazzendo, mi aiuti??? GRAZIE!!!

    • Roberto Iacono

      Che permessi hai impostato per l’utente? E che ruolo ha?

      • Tommaso

        Ho creato l’utente con ruolo di “autore” e l’ho aggiunto al gruppo creato in UAM. A questo gruppo ho dato permesso di scrittura “solo all’utemte” e permesso di lettura a tutti. Poi quando ho creato la pagina, a destra, ho segnato la casella per consentire l’accesso a quel gruppo…
        Non so se sono stato chiaro o se c’è qualcosa che mi è sfuggito. Se hai bisogno di altre informazioni, per favore, potresti essere più specifico?
        Grazie mille ancora!

        • Roberto Iacono

          Non può modificare la pagina perchè non l’ha creata lui. Puoi cambiarlo in “editore” ma controlla bene cosa può o cosa non può fare. Oppure, usa bene role scoper per assegnarli i permessi adeguati.

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614