Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Come dividere un articolo lungo in più pagine in WordPress

Come dividere un articolo lungo in più pagine in WordPress


Un post molto lungo, specie se con molte immagini pesanti, potrebbe aumentare notevolmente il proprio tempo di caricamento, rischiando di perdere utenti. Ma non solo, potrebbe peggiorare l’esperienza utente, essendo difficile da “navigare”.

Fortunatamente, WordPress mette a disposizione la paginazione, ovvero la possibilità di dividere un articolo in più pagine, lasciando al blogger la facoltà di decidere dove interrompere il post.

Plugin? No, grazie. Questa funzionalità è presente di default in tutte le installazioni di WordPress.

Come dividere l’articolo

È molto semplice.

Vai alla pagina di modifica/creazione dell’articolo, passa all’editor html (devi passare da quello “Visuale” a quello “Testo” cliccando sull’etichetta in alto a destra) e poi inserisci il seguente codice dove vuoi che inizi una nuova pagina:

<!--nextpage-->

Mi raccomando, inserisci questo codice nell’editor in modalità “Testo” e non visuale.

Ecco come dovrebbe essere:

paginazione articoli

E questo è il risultato finale:

articolo diviso in pagine - wordpress

Come vedi, l’articolo non viene visualizzato tutto, ma solo la “prima pagina”. A fondo post compaiono i link con i numeri di pagine per poter passare semplicemente da una pagina all’altra.

Non vedi la paginazione?

Se non vedi i numeri delle pagine, probabilmente la sezione della navigazione non appare perchè il tema che stai usando non è ancora predisposto. In poche parole, il tuo articolo è stato diviso in più pagine, ma non viene mostrato nessun link per navigare tra una pagina e l’altra.

Niente paura.

Trova il file che genera il contenuto dell’articolo, solitamente è il single.php (lo puoi modificare anche da Aspetto > Editor > single.php). Ora inserisci il seguente codice:

<?php wp_link_pages(); ?>

Aggiungilo appena dopo il codice <?php the_content(); ?>.

Più o meno, dovrai vedere questo:

codice finale

Benefici

Oltre a dare una migliore esperienza utente se applicata ad articoli davvero lunghi (con più di 4.000 parole), questo metodo è ottimo per:

Questo può portare ad un:

  • Incremento dei guadagni, più l’utente naviga sul blog, più possibilità ci sono che clicchi su qualche banner pubblicitario. Ottima soluzione per banner PPI, dove si viene pagati “a impressione”.
  • Incremento completamenti obiettivo. In generale, più un utente naviga sul sito, e più possibilità ci sono che completi gli obiettivi del blog, che possono essere di tutti i tipi, dall’iscrizione alla newsletter, al download di un ebook gratuito, …
  • Miglioramento posizioni in SERP: non l’ho testato, ma suppongo che possa portare ad un miglioramento della posizione (per questo articolo, non per l’intero blog) nei risultati di ricerca di Google. Se un utente rimane per molto tempo su un articolo, naviga il sito a partire da quell’articolo e compie altre azioni, molto probabilmente è un ottimo contenuto, e questo piace a Google, che lo premierà migliorandone la posizione in SERP.

Ma mi raccomando, dividi l’articolo in più pagine solo quando è realmente necessario, ovvero solo per migliorare l’esperienza utente. Utilizzandolo con articoli corti, l’utente potrebbe trovare fastidioso continuare a cambiare pagina per poter leggere il contenuto, ottenendo l’effetto opposto a quello desiderato.


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
19 Commenti
  • rossanarosss

    Grazie mille! Molto utile.. 😉

  • giorgio

    scusa, ti avranno gia’ fatto la domanda, ma gli altri articoli non si vedono ?
    non funziona bene o e’ fatto cosi’?

    grazie
    ciao

    • Roberto Iacono

      Ciao Giorgio, puoi essere più specifico per piacere? Non ho capito il problema…

      • giorgio

        certo, scusami il problema e’ risolto, ma ti spiego, non voglio lasciarti con la curiosita’ .
        allora , il tuo ultimo articolo (come dividere un articolo lungo in piu pagine) ha all’interno un indice , con diversi numeri da 1 a 1366 ecc
        e io non so perche’ l’ho ripetutamente scambiato per l’indice dei tuoi articoli, che logicamente non mi si aprivano… poi stasera ho capito tutto, ci metto solo un giorno a capire le cose… che vuoi fa’ …
        ciao e grazie

  • ValeviL

    Grazie mille *_* questo tutorial mi tornerà comodissimo! 😀

  • Luca Spinelli

    Pubblichi sempre risorse preziose e di qualità. Questo escamotage devo ammettere che non lo conoscevo. Grazie Roberto! :-)

  • Longato Simone

    Eccezionale. Hai sempre il suggerimento giusto :-)

  • Giovanni

    Segnalo che nell’articolo c’è un piccolo errore, bisogna scrivere con due segni meno (-) e non uno solo come descritto nell’articolo. Nello screenshot invece è tutto corretto. Ottimo articolo!

  • Fausto

    Ciao Rob, io non sono molto d’accordo anzi, per un articolo molto lungo la paginazione sicuramente porta vantaggi all’utente per una navigazione più “comprensibile” ma il beneficio verso google di “pageviews” e “frequenza di rimbalzo” non è tale da compensare il rilevamento di contenuto duplicato.

    Se all’elenco della paginazione vengono aggiunti solo i numeri, come nella maggior parte accade (1/2/3/4/5/6 ecc…) verranno rilevate tutte come contenuto duplicato.

    hola.

    • Roberto Iacono

      Ciao Fausto,
      scusa ma non capisco il contenuto duplicato…

  • Claudia

    Ciao Roberto,
    ho provato a seguire le tue istruzioni ma niente.. il mio articolo non viene suddiviso :'( Ho modificato anche il file dall’editor come hai detto tu ma è lo stesso, nell’articolo appare solo uno spazio bianco e poi prosegue inalterato.

    Altri metodi? 😀

    Grazie!

    • Fausto

      Ciao Claudia, se hai inserito il codice corretto deve funzionare per forza. Come qualcuno ha specificato giustamente in un commento il codice da inserire deve avere due trattini (–) e non uno solo come erroneamente inserito nell’articolo.

      • Roberto Iacono

        Grazie Fausto, in effetti nel frontend diventava un trattino unico anche se nel sorgente era corretto… Ora è ok anche per l’utente, thanks.

  • Gaetano

    Ciao Roberto, sono autore di un blogmagazine www.bloggandosicilia.it. Mi sono appena adesso iscritto ai tuoi feed e seguo da un pò il tuo sito ed i tuoi preziosi consigli. Ho un problema ! Avendo scaricato la nuova versione 4.0 di wordpress non riesco a scaricare BANNERIZE che mi servirebbe per l’utilizzo del mio blog con tema Nexus, per i banner pubblicitari, soprattutto per quelli a ROTAZIONE (HEADER, FOOTER E SKYSCRAPER) e per gli altri con i widget. Il plugin è con rilascio precedente ! Come devo fare per scaricare la versione compatibile gratuita con 4.0 ? Aspetto al più presto una tua risposta
    Grazie e sempre in gamba
    Gaetano

    • Fausto

      Ciao Gaetano, scaricalo direttamente dall’elenco di wordpress.org/plugins/

    • Roberto Iacono

      Ciao Gaetano,
      che problemi ti dà?
      Altrimenti cambia plugin, ce ne sono molti per la gestione dei banner.

  • Claudia

    Ciao Roberto, avviso che ho già risolto :-) Il problema era nella formattazione del “nextpage”. Copiando e incollando la tua scritta veniva sballato. Ho copiato (nel tuo articolo appaiono le due linee attaccate) sul blocco note del pc prima di passarlo su wordpress e il problema si è risolto in automatico.

    A presto!

    • Roberto Iacono

      Perfetto, ti ringrazio Claudia, Sistemato.

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614