Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Installare WordPress in locale (sul proprio computer)

Installare WordPress in locale (sul proprio computer)


Installare WordPress in locale, sul proprio computer, è un’operazione che dovrebbe fare chiunque abbia intenzione di aprire un blog o chi ne possiede già uno. È molto importante perchè consente ai neofiti di prendere confidenza con questa meravigliosa piattaforma, magari aiutandosi con la Blogging Box, una raccolta di guide e risorse per chi inizia con WordPress. Mentre ai gestori di blog, consente di poter modificare parti del tema, di aggiungere e testare nuovi plugin, il tutto senza aver nessuna ripercussione sul blog attivo sul web! Dopo aver fatto le tue modifiche, se ti piacciono le replichi sul blog attivo, se non ti piacciono non succede niente :)
In questo modo hai un blog di test che ti permetterà di migliorare sempre di più quello già presente nel web.

Metto in evidenza solamente una cosa, WordPress in locale ha le stesse funzionalità di quello sul web! Puoi creare nuovi articoli, pagine, categorie, inserire immagini e file proprio come accade nel mondo virtuale del web.

1. Scarica XAMPP

Prima di tutto occorre scaricare XAMPP (o MAMP se usi un Mac), un ottimo software gratuito (Open Source) che emulerà sul tuo computer un server Apache con in più MySQL e PHP, componenti necessari al funzionamento di WordPress in locale. Richiede uno spazio sul dico fisso di circa 500 MB per l’installazione.

scaricare xampp windows 1 passo

2. Installare XAMPP

Fai partire l’installazione cliccando due volte sul file che hai appena scaricato, seleziona la lingua (c’è inglese o tedesco al momento), e premi il pulsante Next.
É arrivato il momento di scegliere il percorso, WordPress verrà installato nella cartella di XAMPP, quindi ti consiglio di installare XAMPP in una cartella ben precisa, io ho creato la cartella offline.

Nel mio caso l’indirizzo è C:\Documents and Settings\Robi\Documenti\offline\xampp .

Una volta selezionato l’indirizzo corretto, premi il pulsante Next; nella nuova schermata non modificare niente e premi il pulsante Install, si avvierà l’installazione di XAMPP, MySQL e PHP.

Al termine clicca sul pulsante Finish e poi su quando ti chiede se vuoi avviare il XAMPP Control Panel.

3. Avviare il server locale

Per avviare il server locale, chiudi per sicurezza i software come E-mule e Skype, poi clicca sui pulsanti Start di Apache e MySql, il risultato dovrebbe essere come questa schermata:

avviare il server in XAMPP

Bene, il tuo server è attivo :)
Quando avrai finito di utilizzarlo clicca sui pulsanti Stop e poi sul pulsante Exit; a mio parere è come se il server eliminasse tutti i dati utilizzati e all’avvio successivo dovrai nuovamente far ripartire Apache e MySql come hai fatto all’inizio. Altrimenti puoi benissimo premere Exit senza premere i pulsanti Stop (ma appunto ho riscontrato che dopo un po’ il server diventa più lento) e all’avvio successivo il server sarà già attivo.

4. Creare il database

Dopo aver avviato il server locale, apri il tuo browser (Internet Explorer per intenderci) e vai all’indirizzo http://localhost . Se hai installato tutto correttamente ti comparirà la seguente schermata:

xampp homepage

Clicca su Italiano e verrai proiettato nel pannello di amministrazione di XAMPP.
Nella colonna a sinistra, sotto il menù Strumenti clicca su phpMyAdmin. Ora ti troverai nel pannello di amministrazione di phpMyAdmin, un’applicazione PHP libera che consente di amministrare, in maniera molto semplice ed intuitiva, database di MySQL tramite un qualsiasi browser.

Nel mio caso la lingua standard era il tedesco (non chiedermi il perchè), per cui ho selezionato dal menù a tendina a fianco della scritta Language la lingua italiana.

phpMyAdmin - creare database wordpress locale

Una volta che la lingua è corretta, premi il pulsante Database (vedi l’immagine qui sopra) e senza neanche accorgertene avrai davanti a te la possibilità di creare un database.

creare database offline
Inserisci il nome del database da creare, salva il nome utilizzato da qualche parte e poi clicca sul pulsante Crea.
Nel mio caso ho creato il database wp_robertoiacono.

Se tutto è andato a buon fine, comparirà un messaggio dove ti dice che il database è stato creato. Inoltre nella tabella sotto la zona “crea database”, comparirà il nome del database che hai appena creato.

5. Scarica WordPress

Scarica il pacchetto contenente l’ultima versione aggiornata di WordPress dalla community italiana di WordPress, cliccando sul link della Versione Corrente: WordPress X.Y in italiano (dove X.Y indicano la versione più aggiornata).
Finito il download del pacchetto, devi estrarlo con software come WinRar, consiglio di estrarre tutto il contenuto in una cartella con il nome del blog, ad esempio io ho creato ed utilizzato la cartella robertoiacono.
Una volta estratto il pacchetto troverai dentro la cartella tutti i file necessari all’installazione del fantastico WordPress.

Copia la cartella appena creata, vai alla cartella dove hai installato XAMPP, entra in htdocs, ed incolla qui la cartella copiata.
Nel mio caso l’indirizzo è C:\Documents and Settings\Robi\Documenti\offline\xampp\htdocs\robertoiacono .
In questo modo il blog sarà raggiungibile, ad installazione completata, all’indirizzo:
http://localhost/nome-tua-cartella/ , nel mio caso http://localhost/robertoiacono/ .

Se vuoi installare più blog in locale, allora devi seguire i punti 4, 5, 6 e 7 modificando ogni volta il nome del database e della cartella dove andrai ad estrarre i file di installazione di WordPress.

6. Impostare la configurazione

Dentro la cartella contenente i file di WP, la mia robertoiacono per intenderci, rinomina il file
wp-config-sample.php in wp-config.php e aprilo con un editor testuale, il blocco note va benissimo.

Sostituisci le parti del codice che ti mostrerò con i tuoi dati:

// ** Impostazioni MySQL – E’ possibile ottenere queste informazioni
// ** dal proprio fornitore di hosting ** //
/** Il nome del database di WordPress */
define(‘DB_NAME’, ‘database_name_here‘);

/** Nome utente del database MySQL */
define(‘DB_USER’, ‘username_here‘);

/** Password del database MySQL */
define(‘DB_PASSWORD’, ‘password_here’);

Al posto di database_name_here digita il nome del database che hai creato poco fa.
Nel mio caso il database era wp_robertoiacono, il risultato è define(‘DB_NAME’, ‘wp_robertoiacono‘);
Al posto di username_here digita root, il risultato è define(‘DB_USER’, ‘root‘);
Al posto di password_here lascia tutto bianco, il risultato è define(‘DB_PASSWORD’, ”);

Fai attenzione a non eliminare gli apici.

Quando hai finito salva e chiudi il file.

7. Installa WordPress

Forza che sei quasi arrivato alla fine, è ora di installare WordPress!
Apri il tuo browser, vai all’indirizzo http://localhost/nome-tua-cartella/wp-admin/ che nel mio caso è http://localhost/robertoiacono/wp-admin/ e ti troverai davanti alla schermata di installazione di WordPress.
inserire dati installazione wordpress

Titolo sito: digita il nome del blog.
Nome utente: è il nome utente dell’amministratore, cioè te! Di default è admin.
Password: digita la password con cui accederai al blog come amministratore.
Tua e-mail: viene inviata la prima email contenente il nome utente da te scelto, come promemoria.
Privacy: siccome il blog è offline, in locale, questo non verrà indicizzato dai motori di ricerca, lascia così com’è.

Salvati il nome utente e password da qualche parte (evita i fogliettini volanti che non li ritrovi mai :) ) e premi il pulsante Installa WordPress.
Nella nuova schermata clicca sul pulsante Collegati e verrai mandato alla pagina del login. Inserisci il nome e password salvati in precedenza, clicca su Collegati e … … …

… finalmente hai installato il tuo blog WordPress in locale! Potrai smanettare all’infinito senza avere nessuna ripercussione sul tuo blog presente nel web.

8. Promemoria

Per accedere come amministratore al blog locale, devi assicurarti che il server locale sia attivo (vedi punto 3), dopodichè vai all’indirizzo http://localhost/nome-tua-cartella/wp-admin/ che nel mio caso è http://localhost/robertoiacono/wp-admin/.

Per vedere il blog, vai all’indirizzo http://localhost/nome-tua-cartella/, nel mio caso è http://localhost/robertoiacono/.

Assapora la potenza di WordPress senza il bisogno di essere online; fai dei test, prova le nuove versioni aggiornate in inglese, personalizza il blog al massimo senza paura di fare danni al blog presente sul web e quando sei convinto, carica le modifiche… Dai sfogo alla tua fantasia!

Quando sarai pronto, ti consiglio di acquistare uno tra i migliori hosting WordPress, poi dovrai installare WordPress online ed infine trasferire WordPress da locale a remoto (online) tutto quello che hai creato. In questo modo renderai visibile al mondo il duro lavoro che hai fatto!

Nel frattempo… comincia a lavorarci su, a scoprire le potenzialità di questa magnifica piattaforma, magari aiutandoti con le mie guide e risorse per WordPress, molto utili per iniziare a creare e gestire un blog autonomamente. Ah, dimenticavo, guarda anche le risorse che ho selezionato per te, sicuramente troverai qualcosa di utile!

Dopo aver lavorato qualche ora, lascia le tue prime impressioni su WordPress nei commenti qui sotto :)


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
219 Commenti
  • Pietro

    Grande….cercavo questa guida completa e aggiornata, poichè da tempo l’ho tolto e per ogni upgrade è una sofferenza.
    Ti chiedo: ma per sistemi linux?

    • Roberto

      All’inizio della guida trovi i riferimenti per ubuntu. L’unica differenza è l’installazione di XAMPP, per il resto è uguale.

  • Pietro

    Ciao Roberto mi sono bloccato….cioè io posso evitare la reinstallazione di wordpress?….posso prendere tutto il sito, così com’è, e spostaro in C:\Documents and Settings\Robi\Documenti\offline\xampp\htdocs\automotivespace oppure devo installare daccapo wordpress ecect e solo dopo fare il copia e incolla…HELP ME!

    • Roberto

      Puoi copiare l’intero sito da remoto (sul server) a locale, però devi modificare il file config.php e poi devi esportare il tuo database, aprirlo con un editor di testo (il blocco note va bene), sostituisci l’url del tuo sito con l’url che avrà in locale, tipo:

      da http://nome-sito.it/ a http://localhost/ … ovviamente bisogna sostituire tutti gli url che si trovano nel database.

      Altrimenti, installi WP in locale, poi copi i file del tema e dei plugin da remoto a locale e attivi tutti i plugin. Solo che così non hai le impostazioni come sul sito, ma dovrai modificarle a mano.

  • Pietro

    Ok il fatto di config.php mi è chiaro.

    Per il dbase invece ho delle difficoltà….dove lo prendo il “vecchio” ? Poi lo apro con notepade e faccio la sostituzione che mi consigli..

    • Roberto

      O prendi quello che ti invii in automatico (lo puoi anche scaricare al momento) con il plugin WordPress Database Backup, oppure vai su Strumenti > Esporta.

      Quando dovrai importarlo in locale, devi andare su Strumenti > Importa.

  • Pietro

    ok ora mi è tutto chiaro….procedo!

  • Roberto

    Ciao… guida chiarissima e utilissima ma ho un problema… Ho eseguito tutto con estrema precisione fino alla fine del punto sei, ma quando vado su localhost/mondotechnology/wp-admin/ mi viene il seguente errore: Parse error: syntax error, unexpected $end in C:\xampp\htdocs\mondotechnology\wp-config.php on line 100 (mondotechnology è il nome del mio blog). Cosa ho sbagliato? Potresti aiutarmi?

    • Roberto

      Sembra un errore nel file config.php … Prova a riscaricare l’ultima versione e a rifare le modifiche…
      La linea 100 è l’utlima linea del file, magari hai semplicemente aggiunto qualche punto o virgola in giro per sbaglio.

  • bellimbusto

    Roberto,

    come sempre molto preciso e chiaro nello spiegare un argomento.
    Complimenti veramente anche per la passione e la professionalità che ci metti!.

    Alla prossima… ciaooo

    • Roberto

      Ti ringrazio!

  • Salvatore

    Complimenti per la chiarezza. Ho installato tutto senza problemi. Ora comincio a far danni nel mondo wordpress 😉 Complimenti di nuovo: un articolo breve, semplice, pulito, chiaro. Ovviamente grazie. A presto.

    • Roberto

      Grazie a te per i complimenti! Buon divertimento in questo fantastico mondo!

  • alessandro

    ciao intanto grazie per la guida.. tutto bene, ora la mia domanda è questa, io ho già un blog su wordpress, sempre lavorato on line… adesso come faccio a lavorare off line con questa piattaforma e poi una volta fatte le debite correzioni mandare tutto on line? ela differenza nell’utilizzo dei due metodi?
    Grazie

    • Roberto

      Ti ringrazio,
      scriverò un post su questo argomento settimana prossima (se non lo faccio, ricordamelo)…

      Praticamente vai su Strumenti > Esporta e ti esporti il database (un file .sql).
      Poi installi wordpress in locale, copi la cartella del tema da online ad offline e attiva il nuovo tema da Aspetto > Temi.
      Fai la stessa cosa con i plugin.

      Quindi ora hai wordpress con il tema che hai sul sito.
      Ora le cose sono due:

      1. vuoi gli stessi articoli e le impostazioni che hai online per un preciso motivo, allora apri con il blocco note il file che hai esportato prima, sostituisci tutti gli url del tipo: http://www.nome-sito.it/ con http://localhost/ (o dove hai installato WP in locale)…
      Ora su WP in locale vai su Strumenti > Importa e importi il file appena modificato.
      Finito :)

      2. non ti interessa avere gli stessi post in locale, allora crei semplicemente dei post di prova in locale inserendo anche delle immagini.. ma in questo caso non avrai le impostazioni settate come sul sito online.

      Ora smanetta tranquillamente!

      • verdiana

        ciao!
        Io ho seguito queste tue indicazioni:
        1. vuoi gli stessi articoli e le impostazioni che hai online per un preciso motivo, allora apri con il blocco note il file che hai esportato prima, sostituisci tutti gli url del tipo: nome-sito.it/ con localhost/ (o dove hai installato WP in locale)…
        Ora su WP in locale vai su Strumenti > Importa e importi il file appena modificato….
        ma quando vado a reimportare il file modificato (con gli indirizzi in locale) mi dice che il file è “over-size”. Come posso risolvere?
        Grazie in anticipo!
        Verdiana

        • Roberto

          Questo è un bel problema, o salvi il backup in maniera compressa (se non l’hai già fatto), oppure utilizzi qualche plugin che spezzi il file di backup (mi sembra che yoast SEO faccia questo)

  • alessandro

    Ho provato ad esportare ma mi esporto un file xml

    • Roberto

      Prova a fare gli stessi passaggi con questo tipo di file, dovrebbe funzionare lo stesso

  • Saverio

    la guida più dettagliata, utile e intuitiva che io abbia mai consultato!
    finora non ho avuto problemi ma qualcuno può dirmi come pubblicare gli articoli sul web dopo “le bozze” del locale?
    grazie a tutti in anticipo!

    • Roberto

      Ti ringrazio Saverio!

      in questa settimana (o massimo la prossima), pubblicherò come trasportare da locale a remoto (online) tutto il sito, compresi i post e le impostazioni, stay tuned!

      • Saverio

        okay! grazie molte aspetterò con anzia! 😉

  • Saverio

    ah inoltre ho messo dei plugins nel locale (fb like button) ma qundo li trasporti sul web carica pure quelli?

    • Roberto

      Per i plugin, devi essere certo di copiare la cartella wp-content/plugins …

  • ste

    vorrei sapere gentilmente come fare nel momento in cui ho completato il tutto ma prima di aprire (nella parte finale) la mia schermata wordpress mi dice di contattare il webmaster e che c’è un errore…come mai?grazie

    • Roberto

      Mi riporti gentilmente i passaggi che hai fatto e il testo di errore che compare a schermo?

  • Raffy

    Ciao Roberto, forse sono stupida io perchè la tua guida è davvero chiara, ma quando arrivo al P.7 mi da errore di oggetto non trovato. ho bisogno di aiuto, per favore!!!

    • Roberto

      Hai controllato che il server sia attivo? Controlla pure che tu abbia stia cercando di accedere alla cartella corretta. In più, assicurati di aver scaricato la cartella di installazione di WP giusta da internet..

  • Alex

    Ciao Roberto grazie mille delle spiegazioni, tuttavia io non sono molto esperto e non capisco il motivo per cui XAMPP non mi funziona, nel senso che dopo che clicco sui pulsanti start di apache e Mysql dopo poco sparisce sparisce la scritta running e stop e torna su start, non capisco se la cosa è normale ma il punto è che aprendo il browser (uso crome) e scrivendo http://localhost comunque non mi carica nulla e mi da errore. la mia domanda è: devo avere altri programmi installati??

    • Roberto

      Ciao Alex,
      non è una cosa normale, il pulsante dovrebbe rimanere su running… funziona solo se i due pulsanti sono su running.
      Quindi hai un problema con XAMPP e il pc, prova a reinstallarlo…

  • Paolo

    Ho cercato di seguire pedissequamente le tue preziose istruzione, ma al momento di istallare wordpress (punto 7) il browser mi da questo messaggio!
    :(
    grazie per l’attenzione.

    Oggetto non trovato!
    L’URL richiesto non esiste su questo server. Se hai scritto l’URL a mano, per favore controlla che non ci siano errori.
    Se pensi che questo sia un errore del server, per favore contatta il webmaster.
    Error 404
    localhost
    04/19/12 17:04:46
    Apache/2.2.21 (Win32) mod_ssl/2.2.21 OpenSSL/1.0.0e PHP/5.3.8 mod_perl/2.0.4 Perl/v5.10.1

    • Roberto

      Sei sicuro che XAMPP sia attivo e funzionante?
      Hai messo i file di WP in qualche cartella strana o nella root?
      Al massimo, prova a ricaricare i file di WP.
      Ciao

  • giancarlo

    ciao. grazie per la chiarezza, non riesco ad entrare nell’host, m ida questo errore: Parse error: syntax error, unexpected $end in C:xampphtdocspuntoinformawp-config.php on line 98
    non riesco cavarne piede!!! aiuto

    • Roberto

      Prova a riscaricare il file wp-config.php, e stai bene attento alle modifiche. Che editor hai usato?
      Alla linea 98 non c’è niente da toccare, strano che ci sia l’errore lì.

  • SiMo85

    Grazie davvero, l’articolo è chiarissimo e sono riuscita a far funzionare tutto perfettamente e soprattutto al primo tentativo, cosa che generalmente non mi riesce mai! =D Spero che mi vada così bene anche quando porterò tutto sul server!

    • Roberto

      Complimenti allora, e teniamo le dita incrociate per “il dopo” :)

  • Fabio

    Ciao Roberto, complimenti per la chiarezza nella tua spiegazione.

    Tuttavia, anche se ho verificato di avere eseguito scrupolosamente le tue istruzioni, al punto “7” quando cerco d’installare wordpress, mi compare il seguente messaggio di errore:
    “Warning: define() expects at least 2 parameters, 1 given in C:\Users\Fabio\Desktop\OFF-LINE\xampp\htdocs\fabiomicale\wp-config.php on line 29″.
    Ho ricontrollato tutto, anche il control panel di XAMPP, che risulta come da tuo es., solo una cosa ho rilevato di anomalo, e cioè, tu al punto “6” tu scrivi:
    <>
    ma con le virgolette finali mi dava un messaggio di errore sintassi, allora le ho tolte scrivendo:
    <>,
    ma ottengo il messaggio di errore cui sopra. Potresti aiutarmi?

    Grazie, in anticipo!

    • Roberto

      Prova a non creare a mano (rinominare) il file wp-config.php, salta quel passaggio… Poi se digiti http://localhost/wp-admin/ , ti dovrebbe chiedere se vuoi creare in automatico il file wp-config.php, così non dovresti avere problemi.

  • Fabio

    Ciao Roberto,

    ho capito che le virgolette erano apici con uno spazio, e ora è tutto ok!

    grazie.

    • Roberto

      Ah ah :) Molto bene! Spesso gli errori più banali sono difficii da trovare :)

  • Federico

    Ciao Roberto, complimenti e grazie per la guida, davvero completa.
    Ho una difficoltà: se provo a caricare un’immagine per lo sfondo o la testata, quando clicco “carica media” mi appare questo messaggio:”Impossibile creare la directory /Applications/XAMPP/xamppfiles/htdocs/provanuovosito/wp-content/uploads/2012/06. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!”
    Sai aiutarmi? Si può fare qualcosa?

    Grazie in anticipo!

    • Roberto

      Non mi è mai successo, sembra un problema di permessi… quindi prova a cliccare col tasto destro sulla cartella htdocs, poi vai su Proprietà > Permessi (o qualcosa del genere)… e li dovresti modificarli, e mettere lettura e scrittura.

  • Marco

    Ciao…complimenti per la guida! Sono riuscito a fare tutto, ma ora mi viene una domanda…posso copiare questa installazione locale su un altro computer?come?
    Grazie!

    • Roberto

      Certo, sposti la cartella dove ci sono i file di WP nella nuova cartella (che dovrà essere sempre sotto la cartella di XAMPP), poi devi copiare il database, ovvero prima lo esporti, e poi lo importi, c’è proprio la funzione tramite phpMyAdmin … non è semplicissimo ma neanche impossibile

      Ciao :)

  • Cosimo

    Ciao Roberto i miei complimenti della guida!!!
    Oggi ho provato un paio di volde con apache no ssl ma non andava..
    Poi con wamp ma non caricava il contenuto (solo testo) 😀
    Mi sono preso una pausa. E ora ci ho riprovato :)
    Seguendo gli americani mi perdevo dei passaggi.
    Funziona Grazie!

    • Roberto

      Prego, sono molto felice!

  • Alessio

    Roberto ottima guida. Il problema è che io ho un macbook pro e ho fatto il tuo procedimento. Solo che quando cerco di connettermi al sito di installazione di wordpress, nel mio caso localhost:8888/wordpress (:8888 sono la connessione locale dei mac), mi esce “Errore nello stabilire una connesione al database”.
    Io ho gìa installato jamboo in locale e funziona, ho creato un database sia per jamboo che per wordpress, e ho due cartelle differenti nella cartella htdocs una per jamboo e una per wordpress.
    Ti prego aiutami. Grazie mille…

    • Roberto

      Hai provato a seguire la guida per MAC? Con i MAC non ho nessuna esperienza :(

  • Stefano

    Ciao Roberto,
    complimenti per le informazioni che dai, molto precise ed utili.
    Stavo installando WP in locale, ma mi sono fermato prima dell’installazione di wp perché al richiamo nel browser della mia cartella, mi ha dato il seguente errore:
    Parse error: syntax error, unexpected ‘DB_HOST’ (T_STRING) in C:\Offline\xampp\htdocs\blogdeccle\wp-config.php on line 32
    ho controllato bene tutto ma non capisco il motivo, sai per caso qualcosa?
    Grazie mille

    • Roberto

      Grazie mille!

      Sembra un problema di database in locale sul tuo pc.

  • Stefano

    Roberto, scusami ancora. Leggendo i commenti ho visto che un altro utente ha avuto il mio stesso problema solo con l’errore su riga 100 e non 32. Ho reinstallato la cartella scompattata di wp dentro hotdocs, ho riconfigurato il file ma adesso l’errore è questo:

    There doesn’t seem to be a wp-config.php file. I need this before we can get started.
    Need more help? We got it.
    You can create a wp-config.php file through a web interface, but this doesn’t work for all server setups. The safest way is to manually create the file.
    Create a Configuration File

    Io creai questo file quando installai wp nell’hosting, ma adesso cosa c’entra?
    Ma, aspetto una tua risposta prima di continuare.
    Grazie ancora

  • Stefano

    Ferma tutto!!!! Roberto, come al solito ho parlato troppo presto. Ho completato la procedura eseguendo il file di configurazione in automatico, grazie ugualmente per la guida e scusa per i commenti inutili.
    Grazie

    • Roberto

      Complimenti!

  • Niccolò

    Roberto grazie per la guida, ma per far vedere il mio sito ai miei amici cosa devono mettere? Gli ho detto di mettere //nome-sito.com/ ma non gli funziona
    Grazie in anticipo

    • Niccolò

      Anche .it ho provato a dargli ma non gli funziona lo stesso

    • Roberto

      Il sito è sul tuo computer, quindi loro non possono accedere tramite internet. Dovresti condividere la tua schermata tramite teamviewer o programmi simili.

  • cris

    ciao Roberto, grazie per questa guida. E’ tutto ok ma ho un problema: io ho già un sito wordpress online e ora ne ho vglio fare uno in locale per fare delle modifiche. Al mio data base in locale ho dato un nome differente da quello online, ed ho caricato i dati del backup del data base online, ma quando faccio il login in locale, non so perchè ma mi ritrovo sul pannello di controllo del sito online….cosa devo fare?

    • Roberto

      Devi modificare tutti gli indirizzi. Al momento nel tuo DB sono salvati gli indirizzi del sito online, ora devi modificare il DB LOCALE e cambiare gli indirizzi in http://localhost/ …
      Ciao

  • Pietro

    Ciao Roberto, complimenti, non pensavo di riuscire a combinare niente, invece funziona tutto a meraviglia.. Ora vorrei fare qualcosa con un database del sito reale testandolo in locale, si puo’ fare un riepilogo con qualche specificazione in piu’?:
    1) creo una nuova cartella, ci metto WordPress, importo il database scaricato dal sito.
    Problema come faccio a cambiare nomesito.it? lo carico con un Editor e poi dove cambio? con Replace cambio in http://localhost/nomesito su tutto il file ?
    Grazie

    • Roberto

      Esattamente, se copi tutti i file nella cartella nomesito, fai come hai scritto te. Ciao

  • samuel

    Ciao roberto, complimenti per l’articolo scritto, hai convinto anche me che sono una “pippa” in queste cose,di solito lascio perdere già quando vedo che bisogna fare molte cose 😀 invece con questo articolo mi hai convinto e con la tua chiarezza nel spiegare le cose ci sono riuscito subito :)
    Grazie ancora

    • Roberto

      Prego Samuel, sono davvero felice per te!

  • Luca

    Io invece sono bloccato al primo punto, ho scaricato XAMPP nuova versione e non mi apre proprio la pagina LOCALHOST.

    • Roberto

      Ciao Luca,
      ho scaricato ieri XAMPP nuova versione (64 bit), e non mi ha dato nessun problema… Prova a reinstallare XAMPP

  • Americo

    ciao roberto…complimenti!
    Avrei una domanda…io uso wordpress su un dominio aruba.
    ho già creato parte del mio sito online e adesso vorrei continuare in locale.
    seguendo la guida in locale mi si apre una nuova pagina di installazione wordpress…avendolo già installato su aruba come posso fare a saltare questa nuova installazione?
    posso ripartire da dove avevo lasciato il mio sito? o devo creare tutto ?

    • Roberto

      Ciao Americo,
      dovresti fare il procedimento inverso che ho descritto in questo articolo: .

      Quindi scarichi tutti i file via ftp dal sito online al tuo pc, scarichi anche il backup del tuo database, e poi importi tutto nel sito sul pc.
      Un saluto
      Roberto

  • Verdiana Amorosi

    ciao Roberto, scusami, ho seguito le tue indicazioni zippando il file di importazione, ma stavolta mi dice:
    Sorry, there has been an error. This does not appear to be a WXR file, missing/invalid WXR version number

    allora, ho provato a cambiare questa riga di codice (seguendo le istruzioni riportare sul forum WP,
    1.2

    ma ancora una volta mi dice che il numero della versione WXR non è corretto.
    Io ho la versione 3.4.2 (in entrambi i siti online e locale).
    cosa posso fare per importare il file?
    Grazie mille

    • Roberto
      1. Aumenta il limite di importazione di phpMyAdmin (o quello che usi) in locale, dovresti trovare questa possibilità nel file php.ini (ma non ho mai provato)
      2. Crea il file compresso direttamente durante l’esportazione (quindi non a mano).
      3. Altrimenti prova con Yoast SEO plugin, dovrebbe avere questa possibilità…
      4. Ultimo tentativo: crea dei backup per gruppi di tabelle (ovvero fai te una divisione a mano del file), quindi importi poche tabelle per volta.
  • Patrizia

    Grazie mille! Una guida passo passo chiara e precisa. E’ proprio quello di cui avevo bisogno! Davvero grazie mille!!

    • Roberto

      Sono molto felice che ti sia servita :)

  • Marco Tardelli

    Molto molto interessante e ben fatta, scrivo questo commento mentre sto scaricando il software XAMPP… grazie molto per queste dritte 😉

    • Roberto

      Prego e grazie a te!

  • Francesco

    ciao Roberto,
    grazie di questa guida, chiara e ben fatta! Purtroppo, per mia ignoranza, non capisco dove devo andare per trovare htdocs, dove dovrei secondo tue indicazioni, copiare la cartella di wordpress. Scusa, ma davvero non lo trovo e mi sono bloccato!
    Grazie grazie grazie!

    • Roberto

      Per la posizione di htdocs, dipende dove hai installato XAMPP …

      • Francesco

        Capito..grazie Roberto!!

  • Davide Morante

    ciao Roberto,
    la tua guida mi sembra davvero completa e ho due domande in merito:
    Xampp mi chiede di installare microsoft vsual c++ 2008; è davvero necessario installarlo?

    Una volta installato WordPress, l’installazione di temi e plugin funziona normalmente come se il sito fosse “on-line” o vi sono differenze?

    Davide

    • Roberto

      Ciao Davide,
      non credo sia necessario, almeno, non dovrebbe far parte di xampp.

      Esattamente, tutto il resto funziona normalmentecome il sito online. A volte si hanno problemi con alcuni plugin specifici (come nrelate) che offline non funzionano, ma te lo dicono una volta che provi ad attivarli.

      Un saluto
      Roberto

      • Davide Morante

        Alla fine ho installato anche quello…non si sa mai.
        Per il resto “CHAPEAU” è davvero una guida precisa e completa.
        A voler guardare il pelo nell’uovo aggiungerei indicazioni su come installare temi e plugin in maniera “autonoma”: ad esempio ho un po’ di temi già scaricati sul pc e andando “a occhio” gli ho installati nella cartella \documenti\xampp\htdcos\robertoiacono\wp-content\thems (e funzionano).
        Ecco, forse questo passaggio può non essere intuitivo per tutti.
        Davide.

        • Roberto

          Ti ringrazio Davide!

  • Pietro

    Ciao Roberto mi unisco ai complimenti degli altri per l’ottima guida. Ho installato tutto correttamente in locale e ora sto provando a caricare alcuni temi. Caricando però un tema che è di 7.22 mb il sistema mi risponde col seguente errore “l file caricato eccede la direttiva upload_max_filesize in php.ini.” Mi chiedevo, è possibile modificare la dimensione massima del php.ini? Inoltre dove trovo questo file?

    Grazie per le risposte

    Pietro

    • Roberto

      Ciao Pietro,
      puoi semplicemente copiare la cartella del tema nella cartella wp-content/themes tramite esplora risorse di Windows (o quello che utilizzi solitamente per copiare un file). In questo modo non avrai problemi.
      Altrimenti in locale il php.ini lo puoi trovare in xampp\php.

  • Daniele Podda

    Roberto grazie mille per la tua guida.
    Daniele

    • Roberto

      Prego :)

  • Paola

    Ciao Roberto!

    ti ringrazio per questa guida utilissima, purtroppo mi sono bloccata al punto 7, non riesco a installare Worpress perchè ottengo questo errore: Sembra non vi sia un file wp-config.php. Occorre averlo per poter iniziare.

    Serve altro aiuto? Eccolo.

    È possibile creare un file wp-config.php tramite una interfaccia web ma non funziona con tutte le configurazioni di server. Il metodo più sicuro e creare manualmente il file.

    Come posso fare per andare avanti? Grazie!

    • Roberto

      Ciao Paola.
      nella cartella di installazione hai il file wp-config-sample.php … Rinominala ed otterrai il tuo file wp-config.php. Ora modifica le informazioni ed utilizzalo.

      • Paola

        Grazie, Roberto!
        Credo di aver fatto un errore molto banale, quando rinominavo il file wp-config-sample.php come
        wp-config.php. lasciavo il trattino e mettevo anche l’estensione php invece ho capito che bastava rinominarlo wp-config. :( tutto risolto!

        • Roberto

          Ottimo :)

  • Davide Morante

    Temo che abbiano modificato la pagina dove prima c’era la guida per ambiente Mac.
    Quella per linux invece è ok.

    • Roberto Iacono

      Ti ringrazio per la segnalazione Davide!
      Ho sistemato

  • john_corvo

    Grazie,
    sei stato di grande aiuto.
    Complimenti e buona fortuna.

  • ric

    ciao Roberto,
    ho installato grazie alla tua eccellente guida il tutto in locale, ma quando devo caricare un plugin superiore, diciamo, ai 2 mb, mi dà: impossibile creare la directory. Cosa posso fare? Grazie

    • Roberto Iacono

      Puoi scaricare il plugin a mano dalla directory ufficiale di WordPress e poi copiare il contenuto in wp-content/plugins/
      Mi sembra una soluzione semplice e veloce.
      Ciao
      Roberto

      • ric

        Grazie Roberto,
        ho provato a farlo e infatti il file zippato del plugin sta nella cartella wp-content/plugins/ … Ma poi quando faccio “carica media” per installarlo mi dà ancora impossibile creare la directory. Secondo te come mai, pensavo che fosse troppo “annidato” e il percorso troppo lungo, ma l’ipotesi non spiega perché riesce a installare i plugin < di 2 mb…
        Stai bene,
        ric

        • Roberto Iacono

          Fai così:
          estrai i file dalla cartella, dovrai ottenere ilseguente risultato: wp-content/plugins/nome-cartella-plugin .
          Ora devi solamente attivare il plugin nella schermata Plugin > Tutti i plugin.
          È un metodo veloce per installare i plugin :)

  • ric

    … niente da fare… non compare nella pagina plugin pur avendolo scompattato nella sua cartella insieme agli altri funzionanti…
    grazie comunque Roberto!
    Stai bene
    ric

    • Roberto Iacono

      Probabilmente il problema è il plugin allora, l’hai scaricato della directory ufficiale di WordPress?

      • ric

        si, tutti scaricati dalla directory ufficiale e tutti di taglia superiore al mb (es. flash album gallery e slidedeck lite…)… I plugin “leggeri” (come quello che hai consigliato tu: wp-db-backup) li carico e li attivo tranquillamente.
        Una cosa, non so se può essere d’aiuto: quando mi dà il msg “impossibile creare la directory” la vuole creare in /wp-content/upgrade/ — non in /plugin/. E’ normale?
        Ciao e grazie
        ric

        • Roberto Iacono

          Se non ti fa creare la directory puoi provare:

          1. Modificare i permessi della cartella upgrade in 777, oppure prova il punto 2
          2. Cancellare la cartella upgrade e creare una nuova cartella che rinominerai upgrade. Poi le dai i permessi 777.

          La cartella upgrade è una cartella che contiene file temporanei utilizzati per gli aggiornamenti. Ma viene anche utilizzato come appoggio momentaneo durante l’installazione dei plugin. Quindi è normale che tenti di creare una directory anche nella cartella update.
          Però ripeto, se copi la cartella scompattata nella cartella plugins, non dovresti avere questi problemi.

          Ciao

  • ric

    gentilmente, come faccio a dare i permessi? Dove materialmente scrivo 777?
    Grazie per la pazienza (;-))
    Ciao
    ric

    • Roberto Iacono

      ah, in locale non puoi mettere 777 a meno che tu non stia usando linux, sorry… Clicca col tasto destro sull cartella, Proprietà > Sicurezza > Avanzate e abiliti tutto.
      Ciao

  • Pietro

    Ciao Roberto,
    intanto complimenti per la guida che è chiarissima. Ho bisogno di chiederti però una cortesia, perché non capisco dove sbaglio. Ho fatto tutto quello che indichi nella guida ma, dopo il punto 6 (cioè inserendo l’indirizzo per lanciare wordpress; per intenderci http://localhost/nome-tua-cartella/wp-admin/) mi compare questa scritta:Accesso negato!

    Non disponi dei permessi necessari per accedere alla directory richiesta oppure non esiste il documento indice.

    Se pensi che questo sia un errore del server, per favore contatta il webmaster.

    Non capisco perchè non mi trova la cartella. Tieni presente che utilizzo Mac, ho il dubbio di inserire la cartella creata (cioè quella rinominata che inizialmente ho scaricato col nome di wordpress_it..etc..) in un percorso sbagliato magari. Il dubbio mi nasce poiché all’interno della cartella Xampp (dentro applicazioni) ci sono due percorsi relativi a htdocs.(uno è dentro la cartella xamppfiles) mentre l’altro subito dentro la prima cartella xampp.
    O forse devo essere scollegato da internet?(forse qua sto scrivendo una baggianata:)
    Scusami, spero di essermi spiegato in qualche modo.
    Ti ringrazio molto per l’aiuto che potrai darmi e complimenti ancora.
    Pietro

    • Roberto Iacono

      Scusami Pietro ma non ho esperiene su Mac, comunque… io proverei ad inserire la cartella la prima volta dentro a xamppfiles/htdocs, la seconda dentro a Xampp/htdocs 8credo che questo sia la posizione corretta). Vedi cosa succede.
      Fammi sapere
      Grazie mille

      Roberto

  • Asaka

    Ciao Roberto, ho seguito passo passo le tue istruzioni – chiarissime davvero – e sono riuscita non solo ad installare WP in locale, ma anche ad importare il mio sito per potermi divertire a lavorarci offline.
    Sei stato davvero prezioso. Grazie mille per la guida, e per la semplicità con cui hai reso ogni passaggio.

  • Antonio Malizia

    ciao Roberto, grazie della guida!
    ho installato tutto alla perfezione. Adesso vorrei divertirimi a personalizzare il template che ho installato da wordpress ma non lo trovo! nella cartella del sito non c’è (ci sono solo i due template iniziali) dove lo trovo?
    In passato caricavo via FTP i nuovi files ora non so come si fa! devo installare ftp su xampp?
    grazie

    • Roberto Iacono

      Ciao Antonio,
      per caricare il tema in locale, puoi:

      • caricare e/o cercare il tema tramite l’uploader di WordPress… quindi da Aspetto > Temi > Installare un tema
      • oppure andare tramite Esplora Risorse (di Windows) nella cartella di dove hai installato Xampp\htdocs\wp-content\themes\ e copi qui la cartella del tema (ma devi prima averla scompattata)
  • Giancarlo

    Ciao, intanto grazie per questa guida, ho seguito tutto passo per passo ma quando inserisco l’indirizzo su mozilla mi viene fuori la seguente pagina:

    Errore nello stabilire una connessione al database

    Ciò significa che le informazioni sul nome utente o sulla password presenti nel file wp-config.php non sono corrette o che non è possibile contattare il server del database a localhost. Il che potrebbe voler dire che il database server del fornitore di hosting non è attivo.

    Si è sicuri di disporre del nome utente e della password corretti?
    Si è sicuri di aver digitato correttamente il nome dell’host?
    Si è sicuri che il server del database sia funzionante?

    Nel caso non si abbia certezza sul significato di questi termini è opportuno contattare il proprio host. Se si ha bisogno di ulteriore aiuto è sempre possibile visitare il Forum di supporto italiano su WordPress.

    Sai dirmi perchè?

    Grazie

    • Roberto Iacono

      È un problema di connessione al database che dovresti aver creato sul tuo computer. Quindi controlla di aver attivato correttamente XAMPP, controlla di aver installato il database ed infine, controlla bene le informazioni che hai inserito in wp-config.php.
      I passaggi sono tutti segnati sulla guida.

  • Giancarlo

    Ho risolto il problema di prima ma mi si pone un altro problema, una volta completato il tutto e inserendo l’url per entrare in wordpress mi dice la seguente cosa:

    Parse error: syntax error, unexpected $end in C:\xampp\htdocs\sitomio\wp-config.php on line 100

    Ho controllato e ricontrollato che non ci siano punti o virgole ma niente :(..ho provato anche a rifare tutta la procedura ma niente :(..sai per caso dirmi perchè?

    Grazie 😉

    • Roberto Iacono

      Qual era il problema?

      A volte basta inserire una riga bianca in questo file e non funziona più niente. Può anche essere un problema di codica che hai usato per modificare il file.
      Quindi, modifica nuovamente il file wp-config.php originale, se non dovesse funzionare, cambia editor di testo e riprova.

  • Claudio

    Ciao Roberto,
    ho seguito la tua procedura e per quanto riguarda il funzionamento di WP devo dire che è tutto OK!!
    Sto tentando di installare un tema che ho comprato ma al momento dell’installazione sembra che qualche limite di dimensione dei file da caricare me lo impedisca.E’ una impostazione di xampp?

    Grazie, Claudio

    • Roberto Iacono

      Sì, ha impostazioni limitate.
      Comunque per caricare il tema, copia il tema decompresso nella cartella wp-content/themes/ del tuo sito in locale. Poi dovrai solo attivarlo in Aspetto > Temi >.
      Ciao

  • gianni

    ciao
    intanto grazie mille per l’articolo.
    Tutto mi funziona!

    Una domanda: se volessi lavorare un secondo sito, come devo fare? (quindi oggi lavoro in un sito e poi domani in un altro, e via cosi…, quindi passare da un sito all’altro)

    grazie!

    • gianni

      Scusa era scritto sopra….
      scusa

      grazie!

      • Roberto Iacono

        L’importante è che hai risolto :)

  • claudio

    Ciao Roberto complimenti x la professionalità.
    una domanda: nella risposta ad un post spieghi:
    “Puoi copiare l’intero sito da remoto (sul server) a locale, però devi modificare il file config.php e poi devi esportare il tuo database, aprirlo con un editor di testo (il blocco note va bene), sostituisci l’url del tuo sito con l’url che avrà in locale, tipo:

    da nome-sito.it/ a localhost/ … ovviamente bisogna sostituire tutti gli url che si trovano nel database.”

    quali sono questi url a parte quello contenuto nel file config.php.

    Ciao e grazie

    • Roberto Iacono

      Ciao Claudio,
      intendo tutti gli indirizzi che si trovano dentro al file di backup del database.

      Quindi apri il file del backup con un editor di testo, e sostituisci tutte le stringhe (quindi modifichi tutti gli indirizzi) “nome-sito.it/” in “localhost/”…

  • guido

    Ciao roberto, complimenti per la guida…. avrei una domanda che non riesco a spiegarmi: dopo aver seguito tutti i passaggi correttamente, comincio a lavorare su wordpress e tutto va bene, installo anche il network multisite ma non riesco a visulaizzare alcuna pagina del sito tranne che quella impostata come reading tra le static page. Ogni pagina che creo, non me la fa vedere; mi da errore 404 oggetto non trovato.

    Grazie in anticipo

    • Roberto Iacono

      Ciao Guido,
      sembrerebbe un errore di URL, probabilmente hai fatto qualche errore nel passaggio al multisite. Prova a ricontrollare.

  • Giampi

    Ciao Roberto,
    la tua guida mi sta aiutando molto a realizzare il mio sito. Per un paio di giorni tutto e’ andato bene. Oggi se vado all’ indirizzo localhost/nomesito/wp-admin accede alla pagina login wordpress dove mi chiede nome utente e password. Ho provato a farmi inviare la password dimenticata ma non mi e’ arrivata nessuna mail.
    cosa e ‘ successo e cosa mi consigli di fare?
    grazie

    • Giampi

      Risolto!
      stavo accedendo da google crome anziche’ firefox!

  • Daniele

    Ciao Roberto, grazie mille per l’ottima guida…premetto che uso Mac, e quindi ho dovuto utilizzare MAMP…solo ho avuto un problema…seguendo alla lettera la tua guida non riuscivo ad accedere /installare wordpress…cercando ho trovato e risolto cambiando la parola password in : Password del database MySQL */
    define(‘DB_PASSWORD’, ‘password_here’);
    anch’essa con “root”. In oltre per poter accedere, devo digitare l’indirizzo nel seguente modo:
    localhost:8888/nome_cartella/wp-admin/ in cui se non ho capito male 8888 è la porta di mySL o qualcosa di simile…
    Avresti indicazioni su come posso fare per evitare di digitare la porta?? Ti ringrazio e complimenti ancora.

    • Roberto Iacono

      A me funziona semplicemente con http : // localhost/robertoiacono/wp-admin/ , forse 8888 va aggiunto perchè mac (ma non credo)? Prova ad aggiungere http davanti all’indirizzo.

  • Blaise

    Ciao Roberto e complimenti per il blog, mi è stato molto utile, soprattutto quest’articolo.
    Solo che ora mi ritrovo con una connessione (in studentato) con il proxy e non riesco a lavorare in locale perchè mi chiede delle credenziali (che non sono quelle che uso per configurare browser, programmi vari, ecc..) nel momento in cui accedo alla localhost/mio sito.
    Come posso risolvere?

    • Roberto Iacono

      Ciao Blaise,
      disattiva il proxy dalle impostazioni del browser se lavori in locale.

  • Alessandro

    Ciao Roberto, ho seguito tutto alla lettera fino alla modifica del file config.php ma poi non si connette a localhost per l’installazione di wp. Che fare?

    p.s.: lavoro su mac. installato e lanciato mamp

    HELP MEEEEEE PLEASE! :(

    • Roberto Iacono

      Su mac non ho mai avuto esperienze, ma dovrebbe essere uguale. Se lanci mamp e vai su localhost dovresti già vedere qualcosa, altrimenti è un problema dell’installazione di mamp.

      • Alessandro

        provo a scaricare e installare zamp per mac e ti faccio sapere subito. grazie

      • Alessandro

        scusami roberto ma ho controllato che Mamp è installato bene. mi dice che installazione tutta ok. ho creato il db correttamente e apache e mysql sono startati e hanno luce verde. cosa posso fare. sto impazzendo guarda…

        • Daniele

          Per Alessandro : Anche a me su mac dava problemi e sembrava non funzionare…ho risolto aggiungendo la porta all’indirizzo…che è diventato : http://localhost:8888/nome del tuo sito/wp-admin/

          Così mi funziona senza alcun problema.

          • Roberto Iacono

            Thanks!

          • Alessandro

            Grazie Daniele…hai ragione tutto ok! sto mac è bello sì ma certe volte è molto strano :)

        • Roberto Iacono

          Prova a seguire il consiglio di Daniele, ha risolto aggiungendo la porta: http://localhost:8888/nome del tuo sito/wp-admin/

  • Daniele

    Ciao Roberto.
    Ho scoperto oggi il tuo sito e vorrei complimentarmi.
    Di professione nasco come commerciale informatico, quindi conosco anche la parte tecnica…ma non come un vero tecnico.
    L’azienda per la quale lavoro ha un sito web (è un complimento chiamarlo sito…) che fa pena e mi piacerebbe crearne uno in WordPress!
    Non ho mai realizzato un sito web in vita mia e non conosco alcun linguaggio di programmazione ma son sicuro che con LE TUE PERLE DI SAGGEZZA, posso riuscirci!

    Complimenti ancora!!

    P.S. Riguardo le impressioni… sono sbalordito!! O-o

    • Roberto Iacono

      Ti ringrazio Daniele, i tuoi complimenti mi fanno molto piacere!
      Vedrai che riuscirai nel tuo intento, non è così difficile, anzi!

      Buon lavoro :)

  • paola

    Avrei una domanda…io uso wordpress su un dominio e hosting xlogic.
    ho già creato parte del mio sito online e adesso vorrei continuare in locale.
    ho gia letto alcuni commenti con situazione simile alla mia ma non capisco i passaggi.
    c’è gia un articolo per chi ha gia creato online?

    • Roberto Iacono

      Ciao Paola,
      è il procedimento inverso di questo articolo: http://www.robertoiacono.it/trasferire-wordpress-locale-remoto-online-impostazioni-plugin-widget/…

      Solo che al posto di localhost hai www.nome-sito-online.it e viceversa.

      • paola

        inverso?? potersti fare un aticolo su questo per noi ignoranti in materia!!!

        • Roberto Iacono

          Volentieri Paola, ci lavoro su settimana prossima.

  • Alessandro

    Grazie, davvero una bella guida, spiegata bene e davvero utile.

  • paola

    sono arrivata fino al passaggio 6, ho gia lavorato on line.
    ho trovato questo aiuto ad un commento: Puoi copiare l’intero sito da remoto (sul server) a locale, però devi modificare il file config.php e poi devi esportare il tuo database, aprirlo con un editor di testo (il blocco note va bene), sostituisci l’url del tuo sito con l’url che avrà in locale, tipo:

    da nome-sito.it/ a localhost/ … ovviamente bisogna sostituire tutti gli url che si trovano nel database.

    l’ho preso con il plugin WordPress Database Backup, poi modifico url del mio sito con url del locale.
    qui mi sono persa. dopo che faccio questa modifica dove devo copiarlo?

    • Roberto Iacono

      Vediamo di fare un breve sunto:

      1. crea il backup del Database del sito online
      2. salvi tutti i file via ftp da online al computer
      3. crei un’installazione di WordPress in locale
      4. incolli tutti i file tranne il file wp-config.php
      5. modifichi le stringhe all’interno del backup del Database da www.nome-sito.it a localhost (o localhost/nome-cartella/ se hai installato wp in una cartella sul computer)
      6. importi il backup del Database

      Più o meno, i passaggi da fare sono questi.
      Ciao

  • gianluca

    meraviglioso sei stato fantastico una guida veramente fatta bene è senza errori i passi corretti
    con windows 8 mi ha dato dei problemi su xp non riuscivo a collegarmi a nesun server ho re installato il tutto parlo di xampp ,ti dirò mi si bloccava bisognava chiudere force brute ,)
    un piccolo appunto per chi ha avuto problemi nel accedere prima di iniziare ad installare wp
    il mio problema era originale è cosi (define(‘DB_NAME’, ‘database_name_here‘); io lasciavo questo define(‘DB_NAME’, ‘database_name_here‘); wp_ il mio è cosi
    ——————————————————————————————–
    define(‘DB_NAME’, ‘ il tuo nome o sito ‘);

    /** Nome utente del database MySQL */
    define(‘DB_USER’,’root’);

    /** Password del database MySQL */
    define(‘DB_PASSWORD’, ”);

    /** Hostname MySQL */
    define(‘DB_HOST’, ‘localhost’);

    chi avesse problemi , può fare coppia incolla mettendo al posto di( il tuo nome il proprio
    grazie ancora bravisssssssimooooooooooooo ora inizio mai usato parto da zero ora 13/02/2013 h 23:05 ciaooo

    • Roberto Iacono

      :) Grazie a te Gianluca per il contributo :)

  • gianluca pusceddu (gianluca nel post precedente )

    ciao roberto vorrei aggiungere un programma che potrebbe essere d’aiuto a chi non ha un server msql è non riesce a trasferire a trasferire il progetto creato con WP il tutto nel proprio spazio web in html, poi sicuramente è provvisorio sicuramente ci saranno delle pecche ma è opinabile
    procedura ps roberto se vuoi aggiungere o vuoi testare e magari dare una miglioria a questo sistema è molto più semplice ma sopratutto senza spendere 1€ col proprio spazio in html.
    riprendo la procedura semplice
    scaricare httrack.com/
    installa il tutto è semplice è in italiano ,
    primo passo
    1)avanti
    2) nome progetto
    3)percorso dove salvare il progetto io per comodità lo salvo sul desktop )
    4) ora apri WP nel tuo è vai in visualizza il tuo sito
    5) coppia url anche se non c’è www (dovrebbe essere cosi localhost/etcc)
    6)incolla l’url su httrak
    7)avanti )
    lascia le impostazioni di deful poi su fine
    8) il programma inizierà a copiare il tuo sito in locale nella cartella di destinazione che abbiamo dato all’inizio
    9) finito di copiare ti chiederà se vogliamo vedere il sito ma lo conosciamo già dunque puoi chiudere direttamente
    10) apriamo la cartella dove abbiamo salvato il sito seleziona tuti file
    è caricali su filezilla il sito è on line
    come prima pagina si apre httrack ma pochi secondi e ti apre la home del tuo sito
    basta modificare l’index è si risolve quella intrusione
    ps:
    aggiungo, nella cartella dove abbiamo salvato il sito ci sono ripeto 4 file è 1 cartella ,
    se notate all’interno ,basterebbe copiare solo quella (sempre estrapolando tutto non lasciare dentro i file quando trasferiamo ) c’è il file index, ma caricando qul index non ti carica la pagina dunque sei costretto ad usare l’index esterno ( vede le cartelle e file ) cartella, backblue,fade,index, è wp che è il nome anche della mia cartella la tua sarà diversa ,
    afinchè non modifichi i file index spero di essere stato d’aiuto a qualcuno se vuoi ROBERTO lACONO ci possiamo scambiare il link
    ciao è grazie
    ricordo che ho iniziato ad usare la guida da zero il 13/02/2013 h 23:05
    ed oggi 18/02/2013 il mio sito è online indubbiamente è da modificare è lavorarci è solo un esempio che se ti impegni riesci ad ottenere qualche risultato ciaooooo rpclaki.it

    grande ROBERTO

    • Roberto Iacono

      Ciao Gianluca,
      grazie a te per questa favolosa condivisione, sicuramente da testare! Spero possa essere d’aiuto a qualcuno :)

  • Alfredo Capurso

    finalmente una guida chiara e precisa su tutti i passi…
    vorrei chiederti un aiuto supplementare,
    esiste la possibilità di lavorare in remoto allo stesso progetto (wp nel mio caso) da una postazione fissa windows e quando non sono a casa da un notebook mac???

    • Roberto Iacono

      Ciao Alfredo,
      siccome il progetto è in locale, dovresti tenere il computer su cui risiede il progetto sempre acceso per poi entrare in remoto dal tuo notebook (ma penso dovresti avere un IP statico), insomma, un po’ complicata come cosa.

      Invece si potrebbe sfruttare il cloud, tipo DropBox. In questo caso il Database dovrà essere online. Ma è una soluzione molto intelligente. Leggi http://chipcullen.com/developing-a-wordpress-site-locally-on-more-than-one-computer/.

  • gg

    ciao Roberto,
    complimenti x la guida….chiara e di facile utilizzo!!

  • MAtteo

    Ciao Roberto io ho provato la tua guida ma mi risulta questo errore:

    Errore nello stabilire una connessione al database

    Ciò significa che le informazioni sul nome utente o sulla password presenti nel file wp-config.php non sono corrette o che non è possibile contattare il server del database a localhost. Il che potrebbe voler dire che il database server del fornitore di hosting non è attivo.

    Si è sicuri di disporre del nome utente e della password corretti?
    Si è sicuri di aver digitato correttamente il nome dell’host?
    Si è sicuri che il server del database sia funzionante?

    Tu sai dove posso aver sbagliato? I server su xaamp son in running

    • Roberto Iacono

      Ciao Matteo,
      controlla le informazioni presenti nel file wp-config.php. In particolare, controlla il nome del tuo database, la pass e lo user.

      • MAtteo

        Ciao Roberto, ho capito l’errore che ho fatto, non avevo cancellato il campo password ))))
        Grazie per tutte le tue preziose informazioni!!!

  • Francesca

    Ciao Roberto,
    ho installato xampp, al primo avvio tutto bene. Ora però sto cercando di riaprirlo, ma… niente. Non mi viene fuori la schermata iniziale, e digitando sul browser l’indirizzo localhost/xampp mi segnala “Impossibile accedere alla rete”, segno che il server non è attivo, giusto? …. non so come fare… :(

    • Roberto Iacono

      Sembra un problema di Xampp, prova a reinstallarlo.

  • Gabriella

    Grazie Roberto, davvero delle indicazioni chiare e utili!

  • Igor

    Ciao Roberto,
    complimenti, la guida è stata perfetta, grazie davvero!

    Vorrei chiederti un parere, anche se non so se sia questa la sezione giusta: mi scuso fin da adesso se sbaglio a scrivere quì.

    Ho un sito normale, fatto in html. All’interno dello spazio web ho aggiunto un blog wordpress (nella sottocartella “blog” ) e mi trovo benissimo, soprattutto per l’aspetto SEO e poi per il fatto di avere un responsive layout, oltre alla facilità con cui si possono inserire i contenuti.
    Ora vorrei rifare con wordpress anche il sito.
    La mia idea sarebbe:
    – mantenere la pagina index (pagina intro) da dove poter indirizzare al sito vecchio, a quello nuovo e al blog.
    In realtà ho anche questo dubbio: non so se mi conviene lasciare anche il vecchio sito che è ben indicizzato o sostituirlo direttamente col nuovo in wordpress.
    Comunque il dubbio principale è: faccio due installazioni di WP o faccio una installazione multipla? Vorrei avere due template diversi tra sito e blog.
    Oppure creo il nuovo sito in WP direttamente in un altro dominio che possiedo e che attualmente uso solo come redirect?
    La priorità è l’aspetto SEO, cioè mantenere la visibilità raggiunta fino adesso e possibilmente aggiungerne dell’altra.

    Se decidessi di fare una doppia installazione andrebbe bene creare il sito in una sottocartella chiamata p.es. “wesbsite” o è meglio installare wordpress nella root?
    Posso utilizzare lo stesso database mysql del blog (ovviamente su una diversa tabella) o è meglio acquistare un nuovo database?

    Ti ringrazio e mi scuso per il discorso un pò contorto.
    Ciao Igor

    • Roberto Iacono

      Ciao Igor,
      io creerei una sola installazione WP, per il blog creo la categoria BLOG. Poi esiste un plugin che cambia il template a seconda della categoria.
      Poi farei un redirect 301 delle vecchie pagine del sito a quelle nuove in WP, ma dipende dal numero di pagine da altri fattori, ma in generale farei così.

      Per il database preferisco separare tutto, ma si può fare anche sullo stesso DB.

      Un saluto

      • Igor

        Grazie mille Roberto,
        sei stato chiarissimo!

  • Mauro

    Ciao Roberto…complimenti per i tuoi articoli!
    Ho seguito tutte le procedure che hai indicato ed ora vorrei installare in wp il tema che ho acquistato da themeforest, ma dopo aver caricato il file zippato e aver fatto partire l’installazione, wp mi risponde con questo errore…..Warning: POST Content-Length of 25904479 bytes exceeds the limit of 8388608 bytes in Unknown on line 0

    Per caso puoi aiutarmi?

    • Roberto Iacono

      Puoi estrarre il contenuto del file zippato in una cartella.
      Poi carichi il contenuto (deve essere la cartella del tema) via FTP in wp-content/themes/ )…
      Ora attivi il tema da Aspetto > Temi >

      Ciao

  • Mauro

    Ciao Roberto, complimenti per il blog!!
    Avrei un problema, doppo aver seguito la procedura da te descritta, e aver installato wp e il relativo tema, stavo importando tramite il widget import, però mi risponde con questo allarme….
    Warning: file_get_contents(): Filename cannot be empty in C:\xampp\htdocs\visualmarkethink\wp-content\themes\parallelus-razor\framework\utilities\widget-data-import\widget-data.php on line 409

    Hai qualche consiglio da darmi?

    Grazie
    Mauro

    • Roberto Iacono

      Ho letto un commento dell’autore del plugin e dice di aggiornare il plugin stesso… fammi sapere se si risolve
      Ciao

  • Michele

    Ciao robero, ho un problema… il mio sito creato con WP in spazio web acquistato da aruba risulta essere sempre in undercostruction… è possibile visualizzarlo solo se l’URL è lnx.serabruzzo.it, ma se clicco su home mi visualizza under costruction!!! HELP!!!!!

    Non sono esperto di WP!!!!

    Il sito è stato gestito da un tecnico che poi non mi ha dato le pswd di amministratore, adesso sono riuscito ad avere l’accesso al pannello di amministratore tramite i tecnici di aruba che mi hanno aiutato… ma ora non riesco a riemettere on line il sito!!!! AIUTOOOOO!!!! Grazie mille :)

    • Roberto Iacono

      Che carino che è stato il tuo tecnico 😉

      Scherzi a parte, sembra che il sito sia fisicamente nel sottodominio, quindi dovresti spostarlo dal sottodominio al dominio principale. Prima di tutto, devi capire dove sono i file (se nel sottodominio, oppure nel dominio principale)

  • roberto boldrini

    Ciao Roberto.

    è la terza volta che riprovo a fare tutto il procedimento, stavolta ho disattivato tutti i plugin prima di travasare sito e database, la conclusione è sempre la stessa, se richiamo netgamerszone.it/wp-admin/ mi dice: “Una o più tabelle del database non sono disponibili. Il database potrebbe avere bisogno di essere riparato.”

    Il database l’ho inizialmente esportato con il plugin di wordpress, poi a mano, ma il risultato non cambia ed ovviamente phpmyadmin me lo importa con successo, cosa può essere ?

    • Roberto Iacono

      Ciao Roberto,
      hai esportato anche tutti i file oppure hai utilizzato una nuova versione di WordPress già installata in remoto?

  • Mario

    Ciao Roberto, innanzitutto grazie, anche io che sto alle prime armi grazie a questa guida sembro un esperto. Solo un problema:
    dopo aver installato tutto, quando provo ad accedere al sito dice che i miei dati sono ERRATI, se provo a farmi mandare una nuova password mi da un errore e mi dice che il “Possibile motivo: il tuo host potrebbe avere disabilitato la funzione mail()…”.
    Infatti al momento dell’installazione non mi è arrivata alcuna mail di conferma.
    AIUTO.
    Grazie

    • Roberto Iacono

      Ciao Mario,
      in locale non arriva niente, di default è disabilitata la mail(). Puoi modificare la password accedendo al database :) Accedi tramite il phpMyAdmin e modificala nella tabella wp_users.

  • LorenZ

    sei un figone roberto!!! anche una capra come me ce l’ha fatta!! GRAZIIISSIMEEEEEEEEEEEEEEEE!!

  • garibaldina

    Sei veramente grande, mi hai salvata!!!!!!!
    Grazie!!!!!!!!!

  • mirco

    ciao.

    ho provato ad eseguire tutti la prassi..ma arrivo al punto 7 è mi dice oggetto nn trovato….sto impazzendo..come posso fare?

  • Stefano

    Ciao,
    Ho scaricato il sito in locale, ma quando lo apro da localhost/nome; chrome mi reindirizza a localhost/xampp mentre Firefox me lo visualizza ma senza animazioni, con colori sballati etc e quando clicco da qualsiasi parte mi porta anche lui a localhost/xampp. Il sito non l’ho fatto io, volevo scaricarlo in locale (cosa che ho fatto più volte in passato senza problemi) per modificarlo.

    Puoi aiutarmi???

    • Roberto Iacono

      Probabilmente devi controllare i link (se puntano ancora al sito online)… e aggiorna i permalink.

  • Michela

    ciao Roberto,

    per prima cosa ti ringrazio per il contributo incommensurabile che dai a chi come me è alle prime armi e a fatica tenta di districarsi nel mare immenso di acronimi e tecnicismi spesso incomprensibili nonostante wikipedia e altri forum trovati su google.
    Grazie al tuo articolo sono riuscita a scaricare wp senza particolari difficoltà (e già questo lo considero un grosso successo), ora mi accingo a cimentarmi nella costruzione del sito.

    Ho letto che wp è trai più diffusi e semplici editor da usare per la creazione di blog e questo mi ha convinto anche se il mio sito non sarà un vero e proprio blog ma un sito “normale” di presentazione della mia attività professionale.

    Premetto che per il momento ho installato solo la versione in locale di wp, non avendo ancora uno spazio e un server sul quale caricare il sito on line, giusto per imparare a usarlo e vedere se “fa al caso mio” e soprattutto se è abbastanza semplice da utilizzare anche per me :)

    In realtà prima di scoprire wp avevo già creato un sito -“in prova” per un mese- con una società di hosting, con un risultato già soddisfacente; vorrei quindi riprodurre il layout e i contenuti delle pagine (che non sono fatte con wp, quindi credo non funzioni il meccanismo dell'”esporta/importa”) del sito all’interno di wp.

    Ho letto i tuoi post sul backup del database e sulla sostituzione degli url, ma non so se e come fare per creare il backup del sito visto che accedo -dal sito della società di hosting- solo al pannello di controllo per modificare e aggiornare il sito, non al server.

    Non credo possa andare bene nemmeno il redirect visto che alla scadenza del mese di prova con buona probabilità non rinnoverò il pacchetto e quindi il sito non sarà più attivo.

    Mi chiedevo se è possibile “copiare” su wp i codici htlm che riesco ad estrapolare per ogni singola pagina usando dreamweaver (si perchè, nel marasma di informazioni raccolte su internet, ho scaricato anche quello ma è troppo complesso per le mie limitate conoscenze) e come e dove farlo.

    tu vedi altre possibilità per eviatre di dover rifare tutto il lavoro già fatto?

    Grazie di tutto.

    • Roberto Iacono

      Hai provato a chiedere i dati d’accesso al server via FTP? Te li dovrebbero dare… altrimenti, puoi usare la funzione Strumenti > Esporta di WP, che ti permette di esportare solamente il Database (ma non i file e il tema).

      • Michela

        O_o non ho capito molto…
        ok, provo a chiedere all’assistenza i codici FTP, ma poi (ammesso che me li diano) cosa ci faccio???
        se l’editor che loro usano non è WP posso comunque esportare dal server e importare su WP? gli htlm e CSS non servono a “ricreare” su WP template, stili e contenuti?

        grazie e scusa l’ignoranza informatica :(

        • Roberto Iacono

          Ah, ho letto ora che il sito non era in WP.
          In tal caso, può anche non essere possibile importare il database. Il tema ovviamente non andrà bene.

          Dovresti semplicemente copiare il contenuto di tutte le pagina (non serve il codice HTML) e poi incollarlo nei vari articoli/pagine di WP… un lavoraccio.

  • Brunilda

    Grazie! Mi hai aiutato con questa guida. Bravo :-)

  • Luigi

    Ciao, vorrei sapere se sul mio pc che monta windows 7 ultimate a 64 bit funzionerebbe wordpress in locale.
    Grazie

  • giannetto

    Grazie mille i tuoi consigli sono stati preziosi!

  • Sergio

    Stupenda. Una guida semplice, completa, a prova di neofita.
    Ho installato WP in locale al primo colpo. Tutto funziona perfettamente.
    Ora devo cominciare a capire come muovermi all’interno, ma penso che con l’aiuto del tuo Blogging Box, che certamente sarà altrettanto chiaro, non avrò difficoltà.
    Vivissimi complimenti.
    Sergio

    • Roberto Iacono

      Ti ringrazio Sergio, mi fa molto piacere :)

  • tiziana

    ciao! sto appena iniziando a capire come funziona wordpress e volevo sapere, se istallo wp in locale, scarico un theme gratis per capire come funziona….dopo essere sicura di riuscirci, vorrei comprare il hosting e un theme professionale. E’ possibile poi, con il nuovo theme professionale fare le prove e dopo passarlo al remoto?

  • Tiziana

    Ciao!!! ci sono quasi riuscita, ma al punto 7, mi appare questo errore:

    “Errore nello stabilire una connessione al database
    Ciò significa che le informazioni sul nome utente o sulla password presenti nel file wp-config.php non sono corrette o che non è possibile contattare il server del database a localhost. Il che potrebbe voler dire che il database server del fornitore di hosting non è attivo.

    Si è sicuri di disporre del nome utente e della password corretti?
    Si è sicuri di aver digitato correttamente il nome dell’host?
    Si è sicuri che il server del database sia funzionante?
    Nel caso non si abbia certezza sul significato di questi termini è opportuno contattare il proprio host. Se si ha bisogno di ulteriore aiuto è sempre possibile visitare il Forum di supporto italiano su WordPress.”

    ho controllato il file wp-config.php e non ci sono errori nelle voci che ho cambiato….
    Aiutoooo!!!! (uso mac)

    • Roberto Iacono

      L’errore dovrebbe essere nel file wp-config.php, controlla se c’è corrispondenza esatta con i dati del DB

  • Antonio

    Guida utilissima. Grazie Roberto.
    Volevo però avere un consiglio su come gestire il tutto anche dopo la pubblicazione del sito. Io ho realizzato tutto il blog in locale e quando sono arrivato ad un punto soddisfaciente ho pubblicato tutto su uno spazio web acquistato per l’occasione. Ora che il blog è attivo e stanno venendo aggiunti nuovi articoli, volevo capire come fare a provare nuove modifiche in locale avendo però sempre una certa sincronizzazione con i contenuti della versione online. In pratica ora nella versione online c’è qualche articolo in più e sono ordinati in modo diverso rispetto alla versione in locale. Qual’è il modo migliore per gestire queste operazioni?
    Grazie!

    • Roberto Iacono

      Ciao Antonio,
      ho letto alcuni articoli che spiegano come sincronizzare WP locale-remoto, potrebbe essere ciò che fa per te.
      Io in generale, riporto le modifiche a mano dal locale al remoto (solitamente non sono molte).

  • valentina

    Ciao!
    non riesco a capire perchè, ma al punto 7 il browser non trova il localhost…
    “Not Found”
    The requested URL /**_*******/ was not found on this server.
    (i * sostituiscono il nome della cartella)

    forse ho sbagliato qualcosa… in pratica su mac ho istallato MAMP e mi permette di lanciarlo solo se lo lascio nella cartella “applicazioni”

    quindi è: applicazioni/mamp/htdocs/wp_nomesito/(e tutto ciò che c’era all’interno della cartella di wordpress) con wp-config.php con le modifiche che suggerivi…

    scommettto che ho sbagliato tutto… T^T che faccio?

    • Roberto Iacono

      Dovresti vederlo da localhost/wp_nomesito/

  • valentina

    niente… NOT FOUND

    • Roberto Iacono

      Sei su MAMP giusto? Prova a digitare localhost:8888/wp_nomesito/ … scusa ma non ho mac, al massimo, segui qualche guida specifica per MAC

  • Cristiano

    Azitutto grazie per quello che fai, sei davvero utile e anche indispensabile…. non ho ancora pubblicato in un hosting il mio sito perchè lavoro in locale con xampp. Il problema è che non riesco ad istallare un plugin woocommerce perchè dice: Fatal error: Maximum execution time of 30 seconds exceeded in C:\xampp\htdocs\wp_locale2\wp-includes\class-http.php on line 1152

    Se provo invece a caricarlo dal computer mi dice: il file caricato eccede la direttiva upload_max_filesize in php.ini.

    C’è un modo per risolvere il problema?

    Grazie,
    Cristiano

    • Roberto Iacono

      Ciao Cristiano,
      come ho già scritto in un commento sopra,

      “uoi semplicemente copiare la cartella del tema nella cartella wp-content/themes tramite esplora risorse di Windows (o quello che utilizzi solitamente per copiare un file). In questo modo non avrai problemi.
      Altrimenti in locale il php.ini lo puoi trovare in xampp\php.”

      Un saluto :)

  • Cristiano

    correggo indirizzo mio sito, sto provando a metterlo online su hosting gratuito, per favore rileggi indirizzo sito web che ho rimesso nella casella soprastante.

    Ancora grazie,
    Cristiano

  • Giuliano

    Santo subito

  • andrea.a

    ciao, grazie per la guida ma a me nn funge! mi dice :Sembra non vi sia un file wp-config.php. Occorre averlo per poter iniziare. :((
    ho scaricato il file di wp..l’ho messo nella cartella creata andreablog e questa cartella è stata inserita in c:\xampp\htdocs avendo cosi c:\xampp\htdocs\andreablog .ho cambiato poi il file che si trova sotto andreablog c:\xampp\htdocs\andreablog\wordpress\wp-config-sample) con le tue indicazioni e cambiandolo in wp-config.php ma andando poi a ridigitare il percorso : localhost/andreablog mi dice appunto..sembra che nn vi sia un file etc etc quando invece esiste!
    DOVE SBAGLIO??

  • andrea.a

    cosi è scritto:

    “Dentro la cartella contenente i file di WP, la mia robertoiacono per intenderci, rinomina il file
    wp-config-sample.php in wp-config.php e aprilo con un editor testuale, il blocco note va benissimo.”

    In realtà non va messa l’estensione .php altrimenti non funge..va rinominato in wp-config senza .php cosa che sembrerebbe vada fatta da come è stata descritta! cmq..per chi si trova nelle mie stesse condizioni posto la soluzione appunto.
    ciao e grazie (anche se nessuno ha risposto).

    • Roberto Iacono

      Ciao Andrea, mi dispiace ma l’estensione php va messa per forza, altrimenti non lo riconosce come file .php (e probabilmente non trova il file di configurazione)… Mi pare molto strano che ti funzioni lo stesso, comunque grazie del contributo.

  • andreaa

    veramente l’estensione è stata tolta, come peraltro confermato anche da un altra lettrice qua nel tuo blog..se la metto il tutto non funziona e si blocca, levandola come ho fatto va bene, difatti ci sto lavorando..boh..non so che dirti..il mio pc va a lcontrario!!!
    ciaooo

    • Roberto Iacono

      Ahaha :) buon per te allora :) Ti ri-ringrazio, spero che possa tornare utile a molti…

  • andreaa

    beh si..ho postato appunto per qualcuno che magari ha il mio stesso problema sperando possa servire..i pc vivono di vita propria a quanto sembra e non sempre rispettano le regole!!
    cmq..ti ho postato un msg su questo blog relativo al cambiamento dei temi di wp..dagli uno sguardo e dimmi..
    ciao!

  • giuseppe

    Grazie.. molto utile! volevo chiederti una cosa c’è un modo per permettere ad un dipendente di avere accesso al pannello di controllo solo ad una sezione. mi spiego meglio.. vorrei dare la possibilità ad un dipendente di aggiungere foto al sito senza correre rischi che vada a toccare altro, c’è un modo per permettere l’accesso solo all’upload delle immagini?.. magari scaricando anche qualche plugin indipendente? (sto dicendo una sciocchezza forse:))

  • andreaa

    @giuseppe -a questo punto fagli mandare la foto tramite un modulo mail..non mi pare che il pannello di controllo permetta un qualcosa del genere..non mi capitato..nei miei siti mi faccio spedire le foto per mail e poi le posto..anche perchè bene o male se metti il sito in mano a qualcuno poco pratico..è capace che ti incasina il tutto anche se tocca solo la gestione foto!! meglio non correre rischi!
    😉 @

  • giuseppe

    il signore in questione mi crea tanti problemi perché non sempre riesco a metterle online il giorno stesso e allora lui usa sempre questa scusa per giustificarsi.. pensavo a qualcosa di alternativo. :)

  • giuseppe

    cmq grazie ragazzi!!

  • andreaa

    visto che ti fa “pure” i problemi..allora dagli la gestione per intero del sito..cosi i problemi se li crea da solo e magari “se è capace” se li risolve pure.. :)

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614