Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Come scegliere il tema migliore per il tuo blog WordPress, 9 consigli

Come scegliere il tema migliore per il tuo blog WordPress, 9 consigli


La scelta del tema è una parte molto importante nella costruzione di un buon blog.
Lo puoi tranquillamente paragonare ai vestiti che indossi tutti i giorni: in base a quello che devi fare durante la giornata ti vestirai adeguatamente, quindi in base alla nicchia del tuo blog, dovrai fargli “indossare” un tema adeguato.

Di temi ce ne sono un’infinità e si suddividono in 3 grandi categorie: custom, premium e gratis.

  • Temi Custom: è un tema creato su misura per le tue esigenze da un web designer, costa molto ma ti calza a pennello, resterà per sempre unico e affidabile!
  • Temi Premium: sono i temi a pagamento, che permettono una semplice gestione e personalizzazione del blog, anche ai meno esperti. Il prezzo non è molto elevato, parlo dai 20 ai 100 euro. Ad esempio guarda i migliori designer di temi professionali per WordPress.
  • Temi Gratis: sono i temi gratis che si trovano facilmente in rete, ma a volte non hanno un aspetto professionale e non sono ben fatti (lato codice). Rischi di utilizzare un tema commerciale che hanno troppe persone, e quando dico troppe, intendo migliaia! Ho raccolto alcuni tra i migliori temi gratuiti.

I passi per scegliere il tema migliore per il tuo blog WordPress

1. Budget
Inizialmente dovresti decidere se sei disposto a fare un investimento (perchè è di questo che si tratta), ed eventualmente quanto sei disposto a spendere. In base a ciò decidi la tipologia del tema da scegliere.
Ricordati che se vuoi creare un blog professionale, avere un tema uguale a migliaia di persone non ti aiuterà nell’impresa, dovresti distinguerti dalla massa! Se puoi, evita quelli gratuiti dall’aspetto amatoriale.

2. Nicchia
Che tipo di blog vuoi creare? Se sarà un blog personale, allora il tema è relativamente importante, deve essere qualcosa che deve piacere a te, deve esprimere ciò che sei realmente.
La melodia cambia se vuoi creare un blog professionale, in questo caso l’apparenza conta, eccome se conta!

3. Vuoi guadagnare?
Se ha intenzione di guadagnare con il tuo blog, ad esempio se ti servirà per vendere prodotti, utilizza sicuramente un tema premium, o ancora meglio, uno custom.
Se vuoi aggiungere dei banner, adsense o programmi di affiliazione, assicurati che ci sia lo spazio dedicato già di default. In questo caso io preferisco temi con una singola sidebar (ma è solo un mio gusto personale). Meno personalizzi, meno spendi e meno tempo perdi.

4. Layout
Che tipo di tema hai bisogno? Una sidebar (colonna laterale), due sidebar, le colonne a destra o a sinistra, nessuna colonna, slider delle immagini nella home, tema a larghezza fissa o dinamica (che riempie tutto lo schermo)? Queste sono tutte le domande a cui devi dare una risposta; pensa prima come se fossi un utente qualunque, poi pensa ai tuoi gusti personali.
Questa scelta dipende molto dalla nicchia del tuo blog. Ad esempio se hai un blog di fotografia, devi prediligere temi che mettano in risalto le immagini, magari nero con una bella slider in alto, qualcosa di elegante e professionale. Se invece parli di Social Media, è inutile mettere slider, immaginone giganti e avere colori sgargianti. Dovresti più indirizzarti sui colori dei social (un bel blu-azzurro è ottimo) e preoccuparti che il tema abbia di default la predisposizione per i plugin sociali come il pulsante Mi Piace!

5. Colori
La scelta del colore non è assolutamente da sottovalutare, innanzitutto se hai un logo, questo si fonde col tema oppure sembra un oggetto messo lì a caso?
Personalmente preferisco temi che hanno sfondo chiaro con testo scuro, non viceversa perchè alla lunga questi ultimi stancano gli occhi e l’utente lascia il blog.
Poi bisogna usare i colori in maniera intelligente, ovvero cercare di dirigere gli utenti verso le zone desiderate, come l’iscrizione alla newsletter o verso le pubblicità; guardando il tuo tema, a primo impatto ti sembra che abbia questa funzionalità? Se la risposta è no sappi che dovresti metterci mano in futuro, o spendendo soldi, o spendendo tempo.
Se vuoi puoi anche studiare il significato dei colori nel web per scegliere quelli più adatti alla tua nicchia, ti do un breve assaggio:
Rosso: associato alla passione, amore
Rosa: associato alla femminilità
Arancione: associato alla fiducia, viene utilizzato per i pulsanti o per indirizzare i click dell”utente, come il pulsante di PayPal
Giallo: richiama il calore e l’originalità, ma è un po’ troppo appariscente
Blu: richiama la calma, la professionalità e la saggezza (il mio tema al momento è blu, che fortuna 😉 )
Verde: richiama l’armonia, la tranquillità e la natura
Bianco: colore della perfezione e della purezza
Nero: associato all’eleganza e al mistero, nonchè alla professionalità e autorità

6. Freschezza
Ogni giorno il web si evolve, e con esso anche la grafica. Ti ricordi i vecchi siti costruiti con pagine statiche e con la vecchia grafica semplice semplice? Erano orribili!
Anche oggi avere una grafica aggiornata a quella odierna è molto importante, basti pensare ai big come Youtube e Google come hanno modificato la loro grafica nell’ultimo anno. Fai attenzione a questo dettaglio!

7. Usabilità
Pensa come se fossi un utente del tuo blog, cosa avresti bisogno? Il tema ha questa funzione? Il tema è facilmente navigabile?
Una cosa che non ti devi mai scordare è che l’utente è pigro, vuole la pappa sempre pronta :)

8. Supporto
Molti temi premium offrono gratuitamente un ottimo supporto, che ti eviterà di perdere tempo prezioso ogni qualvolta ti troverai a dover modificare parti del tema, non è poco!
Al contrario i temi gratuiti sono quasi sempre forniti senza alcun supporto.

9. Link nascosti
Controlla che il tema non abbia inserito tra il codice HTML della pagina web dei link nascosti, potresti essere penalizzato da Google per questo! Cerca quindi di scaricare il tema da una fonte autorevole.

Lo so che la scelta del tema migliore per il tuo blog è una scelta davvero dura e lunga, per cui cercherai di accontentarti con il primo tema decente che trovi. Ma fidati, “perdi” anche un’intera giornata a cercare quello che realmente si adatta alle tue esigenze, è molto meglio partire col piede giusto ed apportare delle piccole modifiche piuttosto che accontentarsi ma dover fare migliaia di modifiche successivamente!


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
7 Commenti
  • san vito lo capo

    Ciao Roberto,

    articolo molto ben fatto a cui è difficile sinceramente aggiungere qualcosa.
    Mi soffermo solo sull’ultimo punto da pochi considerato ovvero quello dei link nascosti. Molti infatti, essendo all’oscuro del tutto, non fanno caso a questo fattore che alla lunga non farà altro che penalizzare colui che ha il sito.
    Tra l’altro l’algoritmo di google e in continuo aggiornamento (si parla di circa 200 modifiche anno secondo fonti google) e uno dei fattori penalizzati per il motore di ricerca google è quello di utilizzare link nascosti e qualunque altra azione che possa rientrare nelle tecniche seo black hat.

  • Niko

    Ciao .
    Scusate ma cosa sono i link nascosti? Ho da poco acquistato una template , vorrei capire come posso verificare se ci sono link nascosti.

    • Roberto

      A volte capita, si trovano nel sorgente del tema, quindi nel codice che viene caricato e non sono visibili ad occhio nudo ma solo dai motori di ricerca. Per controllare basta che visualizza il codice del sito e vedi se noti link strani. Di solito li trovi nei temi free.

  • cribri

    Roberto,

    metto qui la mia richiesta perchè mi sembra il post più adeguato.
    Da qualche tempo, dopo aver fatto uno aggiornamento della versione di WP (non ricordo quale), l’anteprima dei temi non funziona più. In gestione temi, clicco su l’anteprima di un tema, mi compare la schermata ma non carica niente, rimane praticamente bianca. Il browser continua a dare segni di caricare qualcosa ma non succede niente. Vedi qui:

    img84.imageshack.us/img84/5797/schermata102456227alle1.png

    Da cosa può dipendere?
    Grazie

    • Roberto

      Ma lo fa per tutti i temi, anche per twenty-eleven?
      A prima vista sembra un problema di path, di indirizzi… lui cerca qualcosa (i file che caricano la grafica dell’anteprima) ma non li trova.
      Aggiorna all’ultima versione, siamo alla 3.4.2 …. a me ha sempre funzionato senza problemi (anche se non utilizzo mai questa funzione).

      Ciao

  • cribri

    Sì, con tutti :( Ho già installato l’ultima versione 3.4.2
    Comunque ho risolto con Theme Test Drive.

    • Roberto

      Non lo conoscevo, ottimo plugin per apportare modifiche al sito online, senza che l’utente si accorga dei continui stravolgimenti grafici!
      Grazie Cri!

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13584+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614