Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Installare WordPress – come eseguire l’installazione passo passo

Installare WordPress - guida passo passo


Installare WordPress è davvero molto semplice ormai… devi prima di tutto acquistare uno spazio web, successivamente devi creare un database (la parte più difficile), poi caricare i file di installazione sul tuo spazio web, accedere all’indirizzo di installazione e compilare qualche form, per il resto penserà tutto lui. Anzi, con molti hosting è tutto ancora più semplificato grazie ad installazioni one clic, come per ServerPlan.

Ti guiderò passo passo all’installazione di WordPress e vedrai che in meno di 45 min avrai il tuo blog pronto per la tua nuova avventura.

Ah, dimenticavo, a parte l’hosting, il resto è tutto gratis!

1. Crea un Database tramite il Plesk (o cPanel)

Database, Plesk, che paroloni incomprensibili vero? Non ti preoccupare, ti spiegherò cosa sono e cosa devi fare nella maniera più semplice possibile.

Se invece hai già un tuo database, beh, allora puoi anche saltare questo punto (il punto 1) purchè tu sappia il nome del database, il nome dell’utente associato al database e la password.

Ma cosa sono questi due paroloni strani? Semplificando il più possibile:

  • Database: detto anche base di dati, è un contenitore di informazioni che sono archiviate in maniera ben precisa, seguendo una struttura definita a priori in modo logico, e che permettono di eseguire le famose query (interrogazioni al database per recuperare le informazioni).
    Hai presente la tua rubrica del telefono? Bene, da questa puoi creare un database che contenga le informazioni utili, come il nome utente, numero di telefono, indirizzo, ecc… tutto direttamente online, ovvero su uno spazio web raggiungibile da internet (da un indirizzo particolare).
  • Plesk (o cPanel): il Plesk è un programma di amministrazione del web hosting, un vero e proprio pannello di controllo da dove è possibile gestire i domini e l’hosting che hai acquistato. Ha un’interfaccia grafica davvero molto intuitiva e semplice, adatta a chiunque.
    Da qui puoi amministrare praticamente tutto il tuo spazio web. Ad esempio puoi gestire i file (File Manager), gestire i domini, creare degli alias di dominio, creare Database e molto altro ancora.

Riassumendo (ho preparato una guida più approfondita su come creare un Database dal Plesk), al momento dell’acquisto dell’hosting (se non ne hai ancora uno, vai a dare un’occhiata ai migliori hosting per WordPress) ti sono state inviate delle mail contenenti un sacco di informazioni, tra cui l’URL, il nome utente e la password per poter accedere al Plesk.

Accedi al Plesk (o cPanel) usando queste informazioni (se ti viene fuori un messaggio di avvertenza del tipo “il sito potrebbe essere pericoloso”, clicca su Aggiungi Eccezione e successivamente Sono consapevole dei rischi).

Clicca sull’icona del database e poi premi su creare un nuovo database.

database plesk

Ora devi scegliere il nome del database. Va bene uno qualsiasi, l’importante è che tu capisca a quale sito faccia riferimento (ad esempio, lo puoi chiamare db_nomedelsito).

Salvati da qualche parte il nome di questo database.

È il momento di associare un utente a questo database, premi su Aggiungi nuovo utente al database:

tools plesk

Digita il nome dell’utente e la password (va bene qualsiasi nome e qualsiasi password).

Anche in questo caso, salva da qualche parte queste informazioni.

La creazione del database è terminata, complimenti! :) Per accedere al database che hai appena creato, basta cliccare sull’icona Webadmin, ma attenzione a non toccare niente se non sai dove mettere le mani.

2. Scarica il pacchetto di installazione di WordPress

Per prima cosa vai sul sito della community italiana di WordPress e scarica il pacchetto di installazione (trovi sempre l’ultimo aggiornamento dei file di installazione) cliccando sul link della Versione Corrente: WordPress X.Y in italiano (dove X.Y indicano la versione più aggiornata).

Finito il download del pacchetto, devi estrarlo con software come WinRar. Consiglio di estrarre tutto il contenuto in una cartella, ad esempio crea ed utilizza la cartella WordPress-installation.

Una volta estratto il pacchetto troverai dentro la cartella tutti i file necessari all’installazione del fantastico WordPress.

3. Carica i file sul tuo spazio web

Adesso è arrivato il momento di caricare questi file (non la cartella WordPress-installation, carica solamente i file!) via FTP sullo spazio web che ti sei comprato in precedenza. Fai bene attenzione a caricare solamente i file (senza la cartella WordPress-installation) direttamente nella root del tuo spazio web (la radice, solitamente è la cartella nella quale ti trovi quando accedi via FTP, oppure subito dentro a httpdocs o public_html o www), in questo modo digitando www.nome-tuo-sito.it viene mostrato immediatamente il tuo blog.

Se invece vuoi installare il blog in una cartella del tuo sito, ad esempio in www.nome-tuo-sito.it/blog/, devi creare una cartella blog nella root del tuo spazio web e poi caricare i file dentro la cartella appena creata.

Come si fanno a caricare i file? Ho scritto una guida su come caricare i file sullo spazio web, dagli un’occhiata. Intanto ti riporto le informazioni principali.

Per prima cosa, per trasferire i file sul server devi usare un programma apposito, ti consiglio di utilizzare il programma gratuito FileZilla. È davvero semplice da utilizzare, si collega al tuo server e ti permette di gestire i file sul tuo spazio web.

Per poter accedere al tuo spazio web tramite FileZilla, devi avere i dati per accedere al tuo server via FTP, dati che ti sono stati forniti dal tuo provider (aruba, vhosting, altervista ecc..) al momento dell’acquisto dello spazio web.

I dati di accesso che ti servono sono: HostNome UtentePasswordPorta (solitamente è la 21 standard, non ti preoccupare se non la trovi).

Vai su File > Gestore siti, clicca sul pulsante Nuovo sito. Inserisci l’Host, la porta (se è diversa da quella standard) e poi seleziona l’opzione Tipo di accesso: Normale. Ora puoi inserire il Nome Utente e la Password. Infine, rinomina il nome del sito tramite il pulsante Rinomina e clicca su Ok.

gestore siti di filezilla

Hai salvato tutti i dati necessari, d’ora in poi per connetterti al tuo server basterà andare su File > Gestore siti, cliccare sul sito e poi su Connetti.

Adesso sei dentro allo spazio web del tuo sito-blog, fantastico!

Creare backup dei file del sito-blog con filezilla

Vai nella finestra 3 (che rappresenta il tuo server) e posizionati dove vuoi che vengano caricati i file (solitamente la root). Poi vai nella finestra 2 (che rappresenta il tuo computer) e posizionati dove ci sono i file che vuoi trasferire, quella che nell’esempio ho chiamato WordPress-installation.

Ora seleziona i file nella finestra 2 e trascinali nella finestra 3 (con un semplice drag & drop ). In basso nella finestra 4, vedrai lo stato del trasferimento, con il numero di file in coda e quelli effettivamente trasferiti. Quando la coda sarà di nuovo vuota, vuol dire che il trasferimento è terminato.

4. Installa!!!

Ormai manca poco, non sei eccitato??? :) Ora devi installare fisicamente WordPress, è davvero semplice.

Apri il tuo browser (Internet Explorer, Google Chrome, FireFox) e vai all’indirizzo www.nome-sito.it/wp-admin , dove al posto di nome-sito devi inserire il nome del tuo dominio. Ad esempio io scriverò www.robertoiacono.it/wp-admin (se hai caricato i file in una cartella, vai su www.nome-sito.it/nome-cartella/wp-admin).

Ti apparirà questa finestra nella quale ti dice che non esiste il file di configurazione, clicca sul pulsante Crea un File di Configurazione.

creare file configurazione wordpress installazione

Approderai in una nuova pagina dove ti dice sostanzialmente:

prima di poter proseguire si dovranno conoscere i seguenti dati.

  1. Nome del database
  2. Nome utente del database
  3. Password del database
  4. Host del database
  5. Prefisso tabelle (se si desidera eseguire più copie di WordPress su un singolo database)

Clicca sul pulsante Iniziamo!

Apparirà questa schermata:

compilare i form per la creazione file config.php

Inserisci il nome del database, nome utente, password (dovresti aver salvato tutti questi dati quando hai creato il database tramite il Plesk). In Host del database lascia localhost, e in Prefisso tabelle io consiglio di aggiungere un pezzettino (per avere maggiore sicurezza contro gli hacker), tipo wp_robi_.

Quando sei sicuro di aver inserito tutto correttamente premi il pulsante Invio.

Se tutti i dati sono corretti, ti comparirà questo messaggio:

Tutto ok! Si è conclusa la prima parte dell’installazione. Ora WordPress può comunicare con il database. Se si è pronti ora è il momento di…

Clicca sul pulsante Eseguire l’installazione e procedi. Ora ti apparirà questa schermata:

inserire dati installazione wordpress

  • Titolo sito: digita il nome con cui vuoi che il sito appaia sui motori di ricerca.
  • Nome utente: è il nome utente dell’amministratore, cioè te! Di default è admin, io consiglio di cambiarlo per rendere più sicuro il blog da attacchi di hacker.
  • Password: digita la password con cui accederai al blog come amministratore.
  • Tua e-mail: questa sarà la mail a cui verranno inviati tutti i messaggi generati dal blog (come le varie notifiche di ricezione di commenti, di registrazione di nuovi utenti). Viene anche inviata la prima email contenente il nome utente da te scelto, come promemoria.
  • Privacy: lascia la casella spuntata se vuoi che il sito appaia immediatamente (o comunque nel giro di qualche giorno) nei motori di ricerca come Google. Se tiri via la spunta, il sito non verrà indicizzato, non verrà visto dai motori di ricerca, ma è comunque accessibile da tutti gli utenti. Potrai successivamente rendere visibile il blog ai motori di ricerca, magari quando ritieni che il sito sia pronto per decollare.

Quando hai terminato di riempire i form, premi il pulsante Installa WordPress.

installazione di wordpress avvenuta con successo

Se vedi questa schermata, sei stato un fenomeno! Hai appena installato il tuo super blog WordPress! :)

Clicca su Collegati, fai il login inserendo il nome utente e password che hai appena scelto e ti ritroverai nel pannello di amministrazione di WordPress…ora dai un’occhiata alla guida per WordPress (anzi, è molto più che una semplice guida per WordPress) che ho preparato per te e comincia l’avventura.

Buon lavoro e buon divertimento!!!


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
20 Commenti
  • Tommaso

    Grazie davvero di cuore!

  • Social Bookmarking DoFollow

    E consiglio come sicurezza di cambiare il prefisso delle tabelle del database 😉

  • chefrix

    Ciao Roberto, ti volevo avvisare che non funziona il link “accedere-al-plesk-e-creare-un-database/”. Un saluto!

    • Roberto

      Ti ringrazio, ora è ok! Ciao :)

  • cristina

    Grazie Roberto, articolo interessantissimo. Sto provando ad installare seguendo le tue indicazioni ma dopo avere inserito nome db, utente e password sembra che sia andato tutto bene ma poi mi ritorna a compilare quella pagina. Per questo ho provato a editare manualmente il file wp-config.php come da guida wordpress ma se provo ad accedere alla homepage del sito mi scarica il file index.php. Sai perchè c’è questo problema? il plesk non interpreta il php?

    grazie d’anticipo,
    Cristina

    • Roberto

      Ciao Cristina,
      devi controllare le specifiche del tuo server, WP richiede almeno PHP 5.2.4 (al momento), quindi può essere che tu abbia un server che non supporta correttamente WP.

      Ciao

  • andrea minaldo

    Ciao roberto, seguendo la tua guida passo passo dopo l’introduzione dei dati del database si produce questo errore: Error establishing a database connection. Sai darmi una mano? Grazie mille!

    • Roberto

      Hai sbagliato ad inserire i dati per connetterti al DB, ovvero username, password o nome del database… controlla meglio

      • andrea minaldo

        Il problema è che li copio e incollo dalla mail che mi ha mandato il mio servitore, te lo giuro ho controllato mille volte e niente. Ho provato a mandargli una mail (dominioweb) però mi devono ancora rispondere. Speriamo me lo risolvano perchè sto scapocciando! Grazie mille comunque!

  • Bruno

    tutto fatto con il tuo aiuto, mi manca sapere solo come posso caricare nel mio localhost, il backup del sito che ho scaricato dal server remoto

    • Roberto Iacono

      Ciao Bruno,
      devi:

      1. Aprire il backup con un editor di testo e sostituire tutti i link del sito remoto in quello locale (quindi con la parola “localhost”). Salvi.
      2. Vai su phpMyAdmin che c’è in locale ed dal backup modificato
  • erika

    caro Roberto, la tua guida è esauriente e semplice da seguire, complimenti!
    L’ho letta passo passo per realizzare il mio sito in wordpress (non è ancora online) e ora vorrei chiederti: il sito è stato realizzato in wordpress, ho creato delle pagine statiche per la descrizione dell’attivitità e ora vorrei “integrare” un blog nel sito creato con wp. In sintesi, per meglio spiegarmi, non voglio che il mio sito sia un blog, ma un sito vero e proprio (e cosi sembra ora), però vorre ci fosse una sezione dedicata al blog. Come posso fare?

    • Roberto Iacono

      Ciao Erika,
      leggi questo articolo, http://www.robertoiacono.it/creare-sito-web-professionale-economico-pochi-euro/, è spiegato proprio quello che vuoi fare te :)

      • erika

        perfetto!! ti ringrazio molto :)

  • Simonetta

    Ciao Roberto!
    complimenti per i tuoi articoli, molto chiari e precisi.
    Sto seguendo passo passo le tue indicazioni e sono arrivata al punto “carica i file sul tuo spazio web”. Una volta che ho caricato tutto (spero correttamente) e digito www.nome-tuo-sito.it
    mi appare questo errore:

    404 Error File Not Found

    The page you are looking for might have been removed,
    had its name changed, or is temporarily unavailable.

    ho fatto tutto con BlueHost, come hai consigliato.
    Cosa potrei aver sbagliato?
    grazie mille e ancora complimenti,

    Simonetta

    • Roberto Iacono

      Ciao Simonetta,
      quindi hai creato il database e installato wordpress? Vedi il pannello di amministrazione?

  • paolo

    ciao Roberto, grazie dell’interessantissimo post. Sono alla mia prima installazione ma non ho capito una cosa: per ragioni di sicurezza è consigliabile mettere tutti i filedi wp in una cartella il cui nome saprò solo io, o posso installare il tutto nella root principale del sito?

    • Roberto Iacono

      In teoria sarebbe meglio spostare tutta la cartella wp-content in una cartella che conosci solo te, ma è abbastanza coplesso come lavoro.

      Quello che dici te non serve, perchè l’utente per poter vedere il blog, deve accedere a quella cartella di cui dovresti sapere il nome solo te… Quindi metti pure nella root, e poi se hai voglia, sposta il wp-content

  • Donato

    Ciao Roberto, ho comprato hostgator come hosting. Ho installato direttamente li wordpress invece che sul pc. È la stessa cosa o hai differenza? Quale conviene di più ?

    • Roberto Iacono

      Stessa identica cosa, sul computer forse riesci a lavorare più velocemente e a riparare gli errori (tipo vari test dei plugin). Ma va bene anche lavorare online se il blog è nuovo, e impedisci a Google di indicizzarlo per ora.

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13603+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614