Utilizzando questo sito accetti il nostro uso dei cookie. Approfondisci

Come pianificare i contenuti di un blog e perchè

Pianificare i contenuti del tuo blog


“Se fallisci la pianificazione, pianifichi il tuo fallimento”

Già, è proprio vero.

Lo sai perchè molti blog falliscono? Per l’idea di partenza? No.

Falliscono perchè non hanno una strategia ben definita per raggiungere il loro scopo nel lungo periodo.

Anche io ho iniziato con la strategia dei principianti: la “no planning strategy“, scrivo quello che mi viene in mente oggi, per domani si vedrà. Risultati ottenuti? Ehm, lasciamo stare…

Poi ho capito che il mio blog doveva avere uno scopo, tutti dovrebbero averne uno. Volevo aiutare altre persone a realizzare il loro blog o sito in completa autonomia, senza il bisogno di dover necessariamente pagare qualcuno per farlo. Da questa idea sono passato alla pianificazione dei contenuti (content planning) che avrei dovuto pubblicare sul blog, e alla fine è nata (ed è ancora in evoluzione) la blogging box. Risultati ottenuti? Per quel che mi riguarda, ottimi.

Pianificare i contenuti non vuol dire scrivere alcune idee per gli articoli futuri ed inserirli a casaccio sul tuo calendario. Questa non è strategia.

Avere una strategia significa che ogni contenuto pubblicato (o quasi tutti) deve avere una propria ragione di esistere. Ogni articolo, ogni video, ogni file, deve essere messo a disposizione per un preciso motivo.

Pianificare i contenuti è ciò che distingue un Blogger (con la B maiuscola) da un blogger. E te, quale dei due vorresti essere?

Fammi indovinare? Il primo. E allora, ecco alcuni consigli per impostare una buona pianificazione dei contenuti.

Lo scopo del blog

Come ho già detto, tutti i blog dovrebbero avere almeno uno scopo… il tuo ovviamente ce l’ha, vero?

Ad esempio, potresti voler:

  • pubblicizzare/vendere un prodotto/servizio
  • acquisire contatti
  • dare informazioni sulla tua azienda e su come lavora
  • condividere la tua conoscenza
  • raggiungere solamente il maggior numero di traffico possibile

Per capire lo scopo del tuo blog, devi porti la domanda giusta: cosa voglio ottenere?

Conoscere il tuo pubblico

Ora che sai dove vuoi arrivare con il tuo blog, devi capire chi è il tuo lettore ideale?

  • Sesso
  • Età
  • Grado di istruzione
  • Interessi
  • Che lavoro fa
  • Dove si trova
  • Va beh, adesso non esageriamo! :)

Forse la cosa più semplice da fare è immedesimarsi in lui e porsi alcune domande:

  • Qual è il mio problema?
  • Di cosa ho bisogno per risolverlo?
  • Quali tipi di contenuti mi aiuterebbero di più (articoli, video, ebook, …)?
  • Sono disposto a pagare oppure no?

Una volta che avrai capito quali sono i problemi del tuo pubblico, capirai quali contenuti creare e in quali formati (video, articoli, podcast, ebook, prodotti a pagamento).

PS: non dimenticarti che devi anche capire come raggiungere queste persone, come intendi diffondere questi contenuti? Tramite Google, pubblicità a pagamento, forum, email marketing, …?

Spiare i competitor

Vuoi capire su quali contenuti puntare senza perdere troppo tempo? Sfrutta i tuoi competitor.

Ma attenzione, ciò che funziona per un competitor, potrebbe anche non funzionare per te. Potrebbe avere un pubblico leggermente diverso, potrebbe usare diversi metodi per acquisire gli utenti e/o essere posizionato bene in SERP.

Oltretutto, spiare i competitor non vuol dire copiare spudoratamente i contenuti, ma capire su cosa potresti puntare (e che probabilmente funzionerà). Poi è compito tuo creare qualcosa di diverso, di più completo, qualcosa di eccezionale.

Ma come capire su quali contenuti puntare?

Condivisioni

Prima di tutto, può essere interessante notare quali sono i contenuti maggiormente condivisi sui social network. Se gli utenti lo condividono, la maggior parte delle volte vuol dire che è un contenuto utile per il loro problema.

Per questo obiettivo, ti consiglio di usare Buzzsumo, che permette di trovare i contenuti più condivisi per una data parola chiave o per un sito web, filtrando anche per tipo di contenuto e per data!

buzzsumo

Fantastico.

Backlinks

Anche i backlinks (i link che puntano ad una data pagina esterni al dominio in cui risiede la pagina stessa) sono un buon indicatore di quanto il contenuto sia importante (e probabilmente utile all’utente).

Per scovarli ti consiglio di usare Open Site Explorer:

backlink OSE

Per vedere quali sono le pagine con più backlink, bisogna cliccare sulla tab “Top Pages“.

Altro tool interessante:

Parole chiave organiche

Un ultimo metodo interessante è capire per quali parole chiave sono ben posizionati i tuoi comptetitor. Se si trovano tra i primi risultati, forse è perchè hanno lavorato sodo per esserci :)

Ecco gli strumenti più interessanti da utilizzare:

Tipi di contenuti

Proporre tipi di contenuti differenti permette di raggiungere il maggior numero di persone. Ognuno ha infatti il suo metodo preferito per ricercare delle informazioni online, c’è chi guarda i video, chi legge gli articoli, chi ascolta file audio, chi legge ebook, …

Diversifica i tuoi contenuti.

Ecco alcuni tipi di contenuti che potresti proporre:

  • Articoli
  • Ebook
  • Video
  • Podcast
  • Infografiche
  • Presentazioni (slide)
  • Immagini
  • Newsletter
  • Checklist
  • Testimonial
  • Template già pronti
  • Demo

Ogni tipo di contenuto può portare a raggiungere uno scopo differente, come illustrato in questa infografica di SmartInsight (Content Marketing Matrix).

content marketing matrix

Tipi di articoli

La stessa cosa vale per gli articoli, ognuno di noi preferisce certi articoli rispetto ad altri. Diversifica anche i tipi di articoli:

  • Guide passo passo con illustrazioni
  • Lista dei migliori strumenti per …
  • Case Study
  • Interviste
  • Analisi tecnica
  • Opinioni
  • Domande e Risposte
  • Sondaggi
  • Lista di articoli utili
  • Ultime notizie
  • Articoli polemici
  • Lista di consigli pratici
  • Previsioni future
  • Definizioni (wiki)
  • Articoli di comparazione
  • FAQ
  • e molti altri

Utilizza un calendario

Bene. Ora ti sei fatto un’idea di che contenuti dovrai proporre sul tuo blog per poter soddisfare il bisogno del tuo pubblico. Ma come gestire la loro pubblicazione?

Con un calendario editoriale.

Grazie ad un semplice calendario, potrai decidere a priori quando pubblicare un preciso contenuto, seguendo un filo conduttore e stabilendone la frequenza più adeguata (minimo una volta a settimana) a seconda degli impegni e delle risorse disponibili.

Inoltre saprai:

  • Chi creerà il contenuto
  • Che tipo di contenuto dovrà essere pubblicato
  • Quando verrà pubblicato
  • Dove verrà pubblicato
  • Perchè verrà pubblicato
  • Come si pensa di promuoverlo

Pianificare tutto a priori può fare davvero la differenza.

Che strumenti ti servono?

Basta un semplice foglio di calcolo (Excel per capirci) magari che permetta la semplice condivisione con i tuoi collaboratori, come Google Drive.

Ti basterà annotare le seguenti informazioni:

  • Data
  • Stato di pubblicazione
  • Scopo
  • Tipologia
  • Argomento
  • Titolo
  • Link interni da includere
  • Risorse da segnalare
  • Media (immagini, file, infografiche, video, …)
  • Categorie/Tags
  • Autore
  • Come promuoverlo (social media, email, newsletter, AdWords, …)
  • Call to action (lascia un commento, scarica un ebook, visita una pagina specifica)
  • Note

Tieniti uno spazio per le nuove idee che ti frulleranno per la testa ogni giorno, e prova a capire se e in quale modo puoi integrarle con il tuo piano editoriale.

Per semplificarti la vita e per darti un’idea del risultato, ho creato un file di esempio che puoi modificare a tuo piacimento. Scaricalo ora condividendo questo articolo sui tuoi social.

Altri strumenti da utilizzare:

Altri Link utili

Per concludere mi sento di citare la legge di Dunn: “Una pianificazione attenta non potrà mai sostituire una bella botta di culo.:)


VUOI CREARE IL TUO SITO O BLOG WORDPRESS?

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

HOSTING

Scegli uno tra i migliori hosting per WordPress

Hosting

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

GRAFICA

Scegli uno tra i migliori temi WordPress professionali

Grafica

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

GESTIONE

Guide e risorse per gestire il sito WordPress a 360°

Gestione

EMAIL NEWSLETTER

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli
comodamente nella tua email? È gratis!
Ben 3552 persone lo stanno già facendo!
Anonimo
   
con le dita sempre in costante, frenetico movimento sulla tastiera… vengo spesso trascinato e catturato “in rete” per colpa delle mille idee che mi girano per la testa (prima o poi troverò quella giusta)… dal futuro incerto (nonostante una laurea, e chi non lo è?..siamo in tanti!) .. credo fortemente nella condivisione della conoscenza!
2 Commenti
  • Marius Vilcu

    La citazione finale riassume perfettamente tutto l’articolo 😛
    Complimenti per la grande quantità di risorse utili che hai fornito, continua così Roberto, come sempre risulti una fonte decisamente utile per nuove informazioni ^_^

Seguimi

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13598+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.

Scarica gli ebook gratuiti

Vuoi creare e gestire il tuo blog WordPress autonomamente ed in maniera gratuita?

Allora scarica gratuitamente gli ebook Blogging Box e Le 30+ cose da non fare con WordPress, inserisci la tua email qui sotto:
13598+
Scarica gratuitamente gli ebook!

Per maggiori informazioni guarda questa pagina per la Blogging Box e questa per le 30+ cose da non fare con WordPress.
Unisciti agli oltre 10999 lettori
che seguono questo blog
3152
982
2251
4614